Prezzi da porre a base di gara per prestazioni di servizi di ingegneria e di architettura

L’autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture con la Deliberazione n. 49 del 2012 è intervenuta sui corrispettivi da porre a base di gara per prestazioni di servizi di ingegneria e architettura a seguito dell’abrogazione delle tariffe professionali.

Infatti, come conseguenza dell’entrata in vigore dell’art. 9 del decreto legge 24 gennaio 2012, n. 1, convertito in legge 24 marzo 2012, n. 27, che ha disposto l’abrogazione delle tariffe professionali, l’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture ha avviato un tavolo tecnico con gli operatori del settore e le istituzioni competenti, allo scopo di consultare il mercato per fornire indicazioni alle stazioni appaltanti circa le modalità di individuazione dei corrispettivi da porre a base di gara per prestazioni di servizi di ingegneria e di architettura – compresi quelli previsti negli appalti di progettazione ed esecuzione di lavori pubblici di cui all’art. 53, comma 1, lett. b) e c) del DLgs n. 163 del 2006 – nonché circa le modalità di determinazione dei requisiti di partecipazione alle gare e di verifica della congruità delle offerte.

 

Deliberazione n. 49 Adunanza del 3 maggio 2012
Oggetto: Quesiti in merito ai servizi di architettura ed ingegneria a seguito dell’entrata in vigore del decreto legge 24 gennaio 2012, n. 1, convertito in legge 24 marzo 2012, n. 27.

Riferimento normativo: d.lgs. 12 aprile 2006, n. 163; d.P.R. n. 207 del 2010; articolo 9 del decreto legge 24 gennaio 2012, n. 1, convertito in legge 24 marzo 2012, n. 27.

www.ponteweb.com/index.php?option=com_content&task=view&id=4263&Itemid=2

 

pubblicato in data:

progettare e costruire