Regione Emilia -Romagna – 16 milioni di euro per le reti idriche

pubblicato il:

Si tratta del programma approvato dalla Giunta regionale, che recepisce le proposte avanzate dalle singole Province e Agenzie di ambito.

Gli stessi interventi si coordineranno con le misure del "Piano siccità estate 2007", che l’Agenzia di protezione civile – insieme alla Direzione generale Ambiente Difesa del suolo e della Costa – sta disponendo in seguito all’ordinanza del presidente del Consiglio dei Ministri 3598/2007.

"Questo programma e i relativi finanziamenti – spiega l’assessore all’Ambiente e sviluppo sostenibile Lino Zanichelli – si inseriscono in una strategia ampia, che punta ad aumentare la sicurezza della disponibilità d’acqua e che prevede l’erogazione di fondi statali e regionali, risorse provenienti dalla tariffa idrica, dai piani di ambito, dal piano irriguo. È all’insegna del risparmio e della riduzione dei consumi, ma anche dell’efficienza dei sistemi di distribuzione. Oggi – prosegue Zanichelli – eroghiamo più di 11 milioni, dei 16 complessivi, per potenziare le reti degli acquedotti, per favorirne l’interconnessione e migliorare l’efficacia e la qualità dei servizi. L’integrazione delle reti, la cooperazione tra i Comuni, la presenza di gestori forti e competitivi, sono la condizione per scongiurare l’emergenza idrica e garantire anche in futuro acqua di buona qualità a tutti i cittadini."

GLI INTERVENTI IN PROGRAMMA
Gli interventi riguardano tutto il territorio regionale: nel piacentino è previsto il collegamento di alcune frazioni al potabilizzatore di S. Giuliano, così da assicurare l’approvvigionamento idro-potabile, mentre nella pianura parmense è in programma il miglioramento del servizio idrico con riduzione delle perdite di rete.

Sono previste inoltre la garanzia di approvvigionamento di più di un terzo del fabbisogno idrico di Reggio Emilia, la disponibilità di risorsa idrica con captazione da sorgenti, nonché la garanzia di approvvigionamento dei Comuni di Serramazzoni e Pavullo nel Frignano (Mo ).

Nel bolognese i lavori interessano le interconnessioni Casalecchio di Reno-Ponte Ronca nel Comune di Zola Predosa, mentre in provincia di Ferrara ci sarà il potenziamento della linea di trattamento delle acque da Po della centrale di Pontelagoscuro con incremento della risorsa, nonché la sostituzione di condotta nei comuni di Berra e Jolanda di Savoia.

Infine, in provincia di Forlì Cesena, le interconnessioni acquedottistiche monte/mare e la realizzazione di opere per un aumento della disponibilità idrica nel ravennate e in provincia di Rimini.

Tabella 1 Elenco interventi art.144, comma 17, legge 388/2000
Vedi (in formato .PDF)

Descrizione dei singoli interventi
Vedi (in formato .PDF)

infrastrutture progettare e costruire Regione Emilia Romagna reti idriche