Regione Lombardia – 7 milioni di euro per le innovazioni delle imprese

pubblicato il:

Favorire la nascita di nuove imprese che creino servizi innovativi (2 milioni di euro); sostegno alla produzione di servizi innovativi (3 milioni di euro); sostegno alle imprese che si aggregano per produrre servizi integrati (2 milioni di euro).

Questi gli obiettivi che la Giunta regionale intende raggiungere con uno stanziamento complessivo di 7 milioni di euro in attuazione della legge sulla competitività delle imprese approvata a inizio anno.

"La competitività – spiega l’assessore all’Artigianato e Servizi, Domenico Zambetti – è un fattore chiave per lo sviluppo del sistema economico lombardo e pertanto, in questo contesto, assume particolare rilevanza il sostegno alla capacità delle imprese che sono in grado di realizzare servizi innovativi".

I contributi sono destinati alle micro, piccole e medie imprese, anche artigiane, che operano nei settori dell’informatica (e attività connesse), della ricerca e sviluppo, nelle attività dei servizi alle imprese stesse (legali, consulenza fiscale, studi di mercato, collaudi, pubblicità, ricerca e selezione del personale, vigilanza, design e styling, organizzazione di fiere e convegni, ecc.).

Le spese ammesse a contributo attengono all’acquisto e all’installazione di attrezzature tecnologiche e di strumenti informatici, a diritti di brevetti, all’acquisizione di consulenze, ricerche e studi di mercato, e alla formazione del personale.

A seconda dei casi i contributi sono in parte a rimborso e in parte a fondo perduto.

L’importo massimo del singolo progetto può essere, sempre a seconda dei casi, di 250.000 o di 300.000 euro.

PMI progettare e costruire Regione Lombardia