Stima dei costi della sicurezza nei contratti pubblici di forniture o servizi:prime indicazioni operative

pubblicato il:

Il 20 u.s. marzo la Conferenza delle Regioni ha approvato un documento che fissa le “Linee guida per la stima dei costi della sicurezza nei contratti pubblici di forniture o servizi. Prime indicazioni operative”.

Le Linee Guida costituiscono un primo atto di indirizzo soprattutto a supporto delle stazioni appaltanti individuate dall’art. 3 comma 33 del DLgs. 12 aprile 2006, n. 163 che, a seguito dell’emanazione della legge 3 agosto 2007, n. 123, fermo restando gli obblighi di cui all’art. 7 del DLgs. 626/94, sono tenute a redigere il Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze (DUVRI) e a stimare i costi della sicurezza da non assoggettare a ribasso.

Si precisa che il contesto di riferimento è relativo ai soli contratti pubblici di forniture e servizi per i quali non vi è una norma consolidata relativa al calcolo dei costi contrattuali della sicurezza.

Il Gruppo di Lavoro interregionale “Sicurezza Appalti” istituito presso ITACA, Istituto per l’innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale, ha elaborato le presenti Linee Guida, riservandosi di proporre ulteriori indicazioni operative che si rendessero necessarie, anche in corso di applicazione dello stesso, con l’intento di rafforzare l’attenzione verso una corretta applicazione della normativa a tutela della salute e sicurezza delle lavoratrici e dei lavoratori.

La guida non tratta, i costi della sicurezza per i contratti di lavori pubblici e per il settore privato, in quanto tale problematica è stata affrontata nelle precedenti “Linee Guida per l’applicazione del DPR 222/2003“, approvate dalla Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome in data 1° marzo 2006.

In tale documento viene evidenziato come i costi della sicurezza per i lavori sono solo e soltanto quelli individuati nell’art. 7 del DPR 222/2003, così come ribadito anche dalla determinazione n. 4/2006 dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici.

Le presenti linee di indirizzo sono il frutto dei contributi di esperti delle Regioni e delle Province Autonome in materia, con il coinvolgimento e la collaborazione attiva di rappresentanti delle istituzioni pubbliche competenti, degli ordini e collegi professionali, dei sindacati dei lavoratori e delle associazioni datoriali.

Il documento è articolato in ” sette parti:
1) Premessa ;
2) Considerazioni preliminari;
3) Riferimenti normativi;
4) Definizioni ed acronimi;
5) Il Duvri (Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze) ed i relativi costi della sicurezza;
6) Costi della sicurezza appalti nei contratti di servizi o forniture con posa in opera;
7) Schema procedura redazione del Duvri. 
 

Linee guida per la stima dei costi della sicurezza nei contratti pubblici di forniture o servizi. prime indicazioni operative
Vedi (in formato .pdf)

 

 

appalti contratti pubblici ITACA progettare e costruire sicurezza sul lavoro