Eritrea: 6 giorni nel fascino dell’architettura coloniale italiana in Africa

viaggio organizzato da ALOA e Stella Errante | 6 CFP

Iscrizioni entro il 30 marzo 2019

Lontano dai percorsi turistici, l’Eritrea custodisce un patrimonio architettonico unico al mondo. ALOA, in collaborazione con Stella Errante, propone di scoprirlo, dal 14 al 20 settembre, in un viaggio attraverso l’eredità italiana ancora presente sul territorio.

L’itinerario incomincia ad Asmara, la “Piccola Roma”, perla coloniale dell’impero fascista, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, i cui edifici costruiti negli anni Trenta dagli italiani sono stati definiti dall’Organizzazione delle Nazioni Unite “un esempio eccezionale di urbanizzazione modernista”.

Da qui si avrà la rara opportunità di raggiungere Massaua a bordo della mitica “littorina” o del treno trainato dalle locomotive a vapore Mallet dei tempi coloniali, una delle più ardite ferrovie al mondo, che costeggia montagne completamente ricoperte di piantagioni di fichi d’india e paesaggi mozzafiato.

Prima di ripartire alla volta di Asmara e concludere il viaggio si trascorrerò una giornata a Massaua, una città oggi in decadenza pur mantenendo il fascino indubbio di antico prestigioso porto sul Mar Rosso.

Con questo viaggio gli organizzatori intendono promuovere un confronto attivo sugli aspetti dell’architettura urbana e rurale e avviare interventi sostenibili di valorizzazione di queste risorse per lo sviluppo economico e sociale dell’Eritrea.


Asmara | Hansueli Krapf [CC BY-SA 3.0], via Wikimedia Commons

Quota di partecipazione

1.815 euro (quota a persona in camera doppia) + 245,00 euro tasse aeroportuali
[190 euro di supplemento singola]

Iscrizione

Prenotazione entro il 30 marzo 2019 a Stella Errante:
– 393 2868172
comunica@stellaerrante.it

Crediti formativi

Sono riconosciuti 6 CFP tramite autocertificazione all’interno della piattaforma iM@teria.

+ info e programma:
www.aloarchitettiroma.it/viaggio-in-eritrea

pubblicato in data:

ALOA Eritrea viaggi di architettura organizzati