Legge di Stabilità 2016

Il DDL di Stabilità 2016 introduce le modifiche al regime forfettario o dei minimi, da 15mila e 30mila euro la soglia di reddito per potervi accedere. Chi ne beneficia gode di un’imposta forfettaria del 15 per cento (sostitutiva dell’Irpef, delle addizionali regionali e comunali e dell’Irap). Viene definitivamente abrogato il regime di vantaggio al 5%. (commi 111 – 113).

Viene ampliato alle carte di credito l’obbligo dell’utilizzo del POS (comma 900) e il limite alla circolazione del contante sale a 3mila euro (comma 898). Confermato il maxi-concorso al MiBACT (comma 328). Vengono prorogati i bonus edili (comma 74 e 75) e previsto un grande piano per la rigenerazione delle città.

Leggi il testo LEGGE 28 dicembre 2015, n. 208 – Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2016)

Vedi la scheda informativa del Regime dei Minimi 2016 sul sito dell’Agenzia Entrate

pubblicato in data: 23/12/2015