Vasca biologica

Cos’è e a cosa serve una vasca biologica

E’ una vasca in cemento o in resina da posare in soluzione interrata al termine dell’impianto di smaltimento delle acque nere (liquami dei bagni) costituita al suo interno da due camere comunicanti solo nella parte superiore della vasca.

Il suo funzionamento è basato sull’azione biologica che la flora batterica esercita sulla parte solida dei liquami.

Questo “esercito” di batteri si nutre e “digerisce”, dando come risultato un fango solido che per decantazione si deposita nella prima delle due camere interne della vasca (camera di “digestione”). Nella parte superiore della camera resta dunque l’acqua depurata per la maggior parte per decantazione e, sfiorando la sommità della parete interna si trasferisce nella seconda camera da dove, depurandosi ulteriormente sempre per decantazione, viene smaltita attraverso il tubo di uscita posto ad una quota leggermente più bassa della parete intermedia e quindi se ne va in fognatura comunale (se c’è l’allaccio) oppure in dispersione, oppure in fitodepurazione, oppure da nessuna parte nel caso in cui sia previsto lo smaltimento attraverso l’aspirazione periodica da parte di autospurgo.

Il sistema di allaccio dipende dai vari regolamenti comunali e dai sistemi di gestione delle società pubbliche che gestiscono la rete fognaria.

pubblicato in data:

ArchiBolario Esame di Stato architettura Fisica Tecnica Professione Tecnologia w