Pozzetti ispezionabili

I pozzetti ispezionabili facilitano le operazioni di manutenzione e d’ispezione di un impianto interrato.

Si utilizzano per impianti di fognatura, acquedotti e cavidotti

Possono essere costruiti in muratura o prefabbricati in c.a. con coperchi (carrabili o pedonali) in c.a. o ghisa. Hanno dimensioni diverse a seconda della loro funzione (per l’ispezione di tubature fognarie non possono essere più piccoli di un cubo di 70 cm x 70 cm e devono essere collocati ogni 50 m e ad ogni cambio di direzione).

Per le fognature si possono avere pozzetti:

  • di raccolta per acque piovane (dette anche bianche o meteoriche) con griglia e vasca per sifone;
  • di direzione e di raccordo nei punti in cui convergono più tubazioni e devono essere convogliati in un’unica direzione;
  • d’ispezione alle condotte per manutenzione;
  • di servizio per alloggio pompe di sollevamento ove non esiste pendenza naturale.

Per acquedotti si possono avere pozzetti:

  • di depressione, per abbassare la pressione nelle tubazioni e portarla a quella di normale esercizio;
  • di servizio per alloggio di sfiati (tipo Roma o Crotone) saracinesche di sezionamento e scarichi di fondo.

Per cavidotti si possono avere pozzetti:

  • per infilare e sfilare cavi dalle tubature di protezione;
  • di servizio per le varie apparecchiature tecniche.

pubblicato in data:

Esame di Stato architettura Fisica Tecnica Tecnologia w