Call for papers. Architettura e liturgia: autonomia e norma nel progetto

call for papers

abstract entro il 29 settembre 2014

Dies Domini Centro studi per l'architettura sacra e la città - Fondazione Card. Giacomo Lercaro e la Fondazione Frate Sole di Pavia, organizzano il seminario internazionale "Architettura e liturgia: autonomia e norma nel progetto", che si terrà a Bologna il 20 marzo 2015. Sono invitati a presentare contributi cultori e studiosi di liturgia, storia dell'architettura, storia del cristianesimo e delle discipline religiose, progettazione architettonica e urbanistica, discipline teologiche, filosofiche e scienze umane con riferimento a studi sull'architettura e sulla liturgia cattolica.

Il Seminario internazionale propone una nuova tappa di riflessione critica sul rapporto tra gli indirizzi liturgici ed ecclesiali proposti dal Concilio Vaticano II e l'architettura delle chiese. Dopo aver approfondito il tema del ruolo dell'edificio ecclesiale nella città contemporanea nell'ambito del Seminario che si è tenuto nel marzo 2014, si propone ora una riflessione su quali siano i termini di dialogo e interdipendenza tra architettura e liturgia.

La costituzione dogmatica Sacrosanctum Concilum è un documento di fondamentale importanza nella tensione di rinnovamento della Chiesa, e nella volontà di rendere pienamente partecipe l'assemblea celebrante all'azione liturgica si sono valorizzati il momento della proclamazione della Parola e la centralità del Sacrificio Eucaristico come cardini del momento cultuale, con immediate ed evidenti ripercussioni sulle questioni architettoniche relative alla costruzione e organizzazione dello spazio celebrativo.

A distanza di alcuni decenni dalle prime sperimentazioni di assetti liturgici rinnovati e di nuove architetture ecclesiali, sono ancora molti i margini di ricerca e riflessione da proporre, visto che tra le realizzazioni architettoniche ispirate agli indirizzi conciliari si sono avuti esiti molto diversi, se non contraddittori. Se e in che misura la nuova sensibilità liturgica debba o possa dare indirizzi alla progettazione dello spazio è il tema fondamentale attorno al quale architetti e liturgisti stanno lavorando.

Il Seminario intende, quindi, costituire un momento di confronto e di proposta dei diversi modi di vedere e vivere la relazione tra autonomia e norma applicata al progetto architettonico in riferimento alle istanze liturgiche conciliari.

Aree tematiche:

1. Interdipendenza/indipendenza nei rapporti tra liturgia e architettura;
2. Autonomia e norma dal punto di vista della committenza;
3. Temporaneità e permanenza;
4. Autonomia e norma in architettura.

Saranno privilegiati contributi che considerano i problemi proposti alla luce di una pluralità di fonti e testimonianze, privilegiando casi-studio concreti post-conciliari che presentino assetti documentabili e consolidati. Saranno privilegiate comunicazioni che presentino gli esiti di ricerche innovative relative a casi studio documentati (tesi di laurea, tesi di dottorato, ricerche finalizzate, progetti di interesse nazionale o comunitario, bandi competitivi europei), con taglio disciplinare o multidisciplinare. Saranno ammessi contributi in lingua inglese o in italiano.

» Regolamento in italiano | in inglese

II Seminario internazionale
Architettura e liturgia: autonomia e norma nel progetto 
Venerdì 20 marzo 2015, via Riva di Reno 57, Bologna.

web www.centrostudi.fondazionelercaro.it

pubblicato in data: