Envisioning Torino. Giovani architetti in campo per rigenerare le aree di Spina 3, Stupinigi, Porta Susa e Lingotto

concorso di idee per progettisti under 40

Candidature entro il 2 marzo 2021 | Consegna elaborati entro il 12 aprile 2021

L'associazione culturale Nexto, con il sostegno della Fondazione per l'Architettura / Torino, ha bandito un concorso di idee finalizzato al ripensamento di 4 aree strategiche della città - Spina 3, Stupinigi, Porta Susa e Lingotto - da anni oggetto di un dibattito circa il loro utilizzo e sviluppo potenziale.

La sfida è rivolta a tutti i gruppi multidisciplinari il cui capogruppo sia un professionista under 40 (architetto o ingegnere) iscritto agli Ordini professionali delle Province del Piemonte, della Valle d'Aosta e della Liguria. 

L'obiettivo del concorso è individuare nuovi scenari di trasformazione per la città, integrando nuovi sistemi, tecnologie e infrastrutture alla città esistente, nell'ottica di una sostenibilità ambientale, economica e sociale per tutti gli interventi e privilegiando al massimo il mix funzionale e tipologico.

Ai gruppi multidisciplinari concorrenti  è quindi richiesta un'idea progettuale che sappia illustrare una nuova prospettiva di sviluppo per ciascuna area.

Il concorso è inserito all'interno del "Progetto Masterplan", che propone una visione strategica per lo sviluppo del territorio metropolitano torinese nel medio termine, individuando una serie di linee guida utili all'istituzione di nuovi processi strategici e all'innesco di azioni di trasformazione concrete.

I progetti saranno valutati sulla base dei caratteri innovativi dell'idea progettuale (fino a 70 punti) e sul percorso multidisciplinare nella definizione del progetto (fino a 30 punti).

Envisioning Torino - le 4 aree del progetto

Green Innovation Hub | quartiere Spina 3

Si richiede di immaginare un centro di ricerca e cultura green capace di raccogliere le sfide contemporanee su sostenibilità ed energia per trasformare Spina 3 in un luogo dal carattere "infrastrutturale", che ripensi il rapporto l'elemento naturale del fiume e permetta a enti pubblici, aziende e PMI di ricostituire la vocazione all'innovazione di quest'area.

AgriTurin - La città produttiva | area Stupinigi

Nell'area a vocazione agricola e naturale attorno a Stupinigi, si propone di immaginare un centro di ricerca sull'implementazione e applicazione dell'IoT nell'agricoltura, con particolare riferimento a precision farming e salvaguardia della biodiversità agricola locale. In questo quadro, l'Ex Fiat Allis diventerebbe una cerniera tra le attività di ricerca e quelle produttive, dove ripensare i nuovi spazi per la produzione agricola, eventuali funzioni di pubblico servizio, il trasporto di merci entro un raggio a "km0".

Mobility Hub | Porta Susa

Porta Susa come un grande hub della mobilità collocato nel centro città, un luogo capace di gestire i flussi di persone che arrivano e si spostano dalla città, integrando i servizi già presenti con nuove funzioni destinate a differenti categorie di viaggiatori insieme a servizi pubblici come attività ricettive e spazi per il lavoro flessibile.

Turin Arts & Culture | Nuovo quartiere Lingotto

Ripensare l'area strategica del Lingotto alla luce dell'emergenza sanitaria, ragionando strategicamente sui diversi flussi che attraversano questa piastra urbana e sulle relazioni che il polo fieristico attiva intorno a sè.
L'obiettivo è potenziare le diverse vocazioni che lo compongono ottimizzando l'incrocio tra funzioni e flussi di una delle più importanti aree di riqualificazione in Italia. 

Requisiti di partecipazione

Il concorso è aperto a raggruppamenti under 40 abilitati alla professione.

Il capogruppo dovrà obbligatoriamente essere un architetto o un ingegnere iscritto agli Ordini professionali delle Province del Piemonte, della Valle d'Aosta e della Liguria.

Vista la complessità delle aree di intervento proposte, sono fortemente raccomandati team multidisciplinari che includano ulteriori figure professionali (sociologi, economi, antropologi, artisti, architetti, urbanisti, paesaggisti, ingegneri, etc.) con il ruolo di consulenti.

Non c'è limite al numero di partecipanti per raggruppamento.

Per i consulenti non vi è limite di età.

Preselezione

Il concorso prevede una preselezione dei gruppi di progettazione sulla base del CV del raggruppamento, e di un portfolio di massimo 5 progetti, realizzati o meno, attinenti ai temi del bando. 

I 24 team che saranno ritenuti più idonei dalla commissione tecnica preliminare, saranno invitati alla fase di valutazione concorsuale delle idee progettuali.

Premi

Il concorso si concluderà con una graduatoria di merito per ciascuna delle 4 aree individuate.

Per ogni area:

  • 1° classificato: 3.000 euro
  • dal 2° al 6° classificato: 600 euro

Inoltre, tra i 24 progetti candidati Nexto assegnerà una menzione d'onore del valore di 1.000 euro.

I vincitori saranno resi noti il 24 aprile.

Bando e documentazione
[ nex.to.it ]

pubblicato in data: