Creative Living Lab, prende il via la quarta edizione del premio che finanzia interventi di rigenerazione in aree fragili

Candidature entro il 9 agosto 2022

pubblicato il:

Aperte le candidature alla quarta edizione del Premio Creative Living Lab, l'iniziativa lanciata dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura che dal 2018 sostiene progetti condivisi e partecipati di rigenerazione urbana, attraverso attività culturali e creative nei territori marginali italiani che vivono una realtà di fragilità sociale, economica e ambientale.

Per questo anno sono stati stanziati oltre 1 milione e 200mila euro da destinare a due specifiche azioni:

  • AZIONE 1 | Sostegno
    finanziamento di PROGETTI IN LUOGHI RIGENERATI, cioè oggetto di precedenti interventi di rigenerazione urbana, in cui si sviluppano processi di innovazione sociale e si sperimentano nuove logiche di collaborazione con le comunità locali [800.000 euro]
  • AZIONE 2 | Promozione
    promozione di PROGETTI IN LUOGHI DA RIGENERARE, cioè volti a trasformare le aree urbane residuali e gli spazi in disuso in luoghi accessibili e fruibili, di scambio e apprendimento, attraverso la realizzazione di processi collaborativi, di innovazione sociale e a basso impatto ambientale [476.235 euro]

Questi i principali obiettivi della Premio Creative Living Lab 2022:

  •  favorire il coinvolgimento delle comunità locali nei processi di rigenerazione urbana finalizzati a migliorare la qualità delle dinamiche sociali, culturali ed economiche nei territori di riferimento
  • sperimentare e diffondere metodologie innovative e inclusive capaci di sviluppare il senso di identità e di appartenenza ai luoghi
  • implementare la produzione di nuove opere, site-specific, performance teatrali e spettacoli dal vivo, in grado di attivare e valorizzare i luoghi di progetto.

A chi si rivolge

Possono partecipare soggetti pubblici e privati senza scopo di lucro, dedicati alla cultura e alla creatività contemporanea e radicati nei territori marginali, quali ad esempio: enti pubblici, fondazioni, associazioni culturali, enti del Terzo settore senza scopo di lucro, università, centri di ricerca non profit, imprese sociali e di comunità non profit.

Come partecipare

Per entrambe le azioni di intervento, i soggetti potranno concorrere singolarmente o in partenariato e dovranno presentare progetti finalizzati alla creazione di azioni partecipate e che coinvolgano gli stakeholder attivi sul territorio, esperti nel settore specifico della rigenerazione urbana, mediatori culturali e professionisti del settore, come architetti, paesaggisti, designer, artisti, registi, film-maker, fotografi, musicisti, performer, scrittori, storici dell'arte, geografi, videomaker, psicologi, sociologi, antropologi ecc.

Le domande dovranno essere presentare dal 20 giugno 2022 al 9 agosto 2022 entro e non oltre le ore 16.00 utilizzando esclusivamente il portale dedicato.

Bando e documentazione
[ creativitacontemporanea.beniculturali.it ]