Una piscina terapeutica per disabili a Cascina

concorso di idee

pubblicato il:

Consegna entro il 1° dicembre 2022

L'Azienda pubblica servizi alla persona "Centro Residenziale Matteo Remaggi", in collaborazione con l'Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Pisa, ha bandito un concorso di idee per acquisire proposte ideative relative ad una piscina ad uso terapeutico per disabili adulti e minori da realizzare nel centro Matteo Remaggi.

I fruitori della piscina saranno persone affette da spasticità, distrofia muscolare, atrofia muscolare e paraplegia, persone non vedenti e soggetti con disabilità intellettiva e relazionale.

I partecipanti dovranno ipotizzare una soluzione progettuale che preveda la costruzione della piscina sul lato nord della torretta con spogliatoi lato sud collegati da un corridoio interno, le cui dimensioni  ne permettano la migliore gestione in sicurezza di tutti coloro che entreranno nella struttura.

Il costo stimato per la realizzazione dell'opera, comprensivo degli oneri della sicurezza, per la piscina terapeutica è di € 406.100,00 al netto di I.V.A

Elaborati richiesti

  • Relazione tecnico illustrativa formato A4 (massimo 5 facciate + copertina) la relazione dovrà contenere anche il Calcolo Sommario della Spesa consistente in un computo metrico estimativo delle lavorazioni previste utilizzando il prezziario della Regione Toscana vigente.
  • Tavole grafiche formato A1 (massimo 3)

Criteri di valutazione

  • Qualità della proposta progettuale dal punto di vista compositivo e architettonico con particolare attenzione alla identità architettonica del complesso in riferimento all'uso dei materiali, delle tecnologie costruttive anche in funzione dei tempi di realizzazione | max 25 punti | 
  • Innovazione tecnologica e durabilità delle scelte progettuali adottate, della manutenzione degli stessi in coerenza con l'importo massimo delle opere previsto dal bando | max 25 punti | 
  • Organizzazione funzionale e flessibilità degli spazi in generale, oltre che della continuità spazi fra interno ed esterno | max 20 punti | 
  • Inserimento della piscina nell'ambito urbano e sociale in cui si trova connesso alle funzioni circostanti, nonché alle sinergie che può sviluppare con il verde | max 15 punti | 
  • Capacità di caratterizzare gli ambienti anche attraverso mutevoli configurazioni correlate alle attività che verranno sviluppate; loro distribuzione negli spazi in coerenza con l'idea generale di progetto ed in funzione dell'importo massimo delle opere previsto | max 10 punti | 
  • Criteri ambientali minimi | max 5 punti | 

 Premi

 - 1° classificato 6.000 euro
- 2° classificato 2.500 euro
- 3° classificato 1.500 euro

Bando e documentazione
[ matteoremaggi.it ]