Tactical Urbanism NOW! 2023

concorso di idee by TerraViva Competitions

pubblicato il:

iscrizione early entro il 17 marzo 2023 | Consegna entro il 19 maggio

TerraViva Competitions lancia anche quest'anno Tactical Urbanism NOW! la sfida progettuale per immaginare - sfruttando le potenzialità dell'urbanismo tattico - spazi pubblici più inclusivi, sicuri ed attrattivi e migliorare le condizioni delle città in cui viviamo.

Prendendo come modello "la città dei 15 minuti" (modello urbano che garantisce ai cittadini l'accesso ai servizi quotidiani con una breve passeggiata o un giro in bicicletta, riducendo le emissioni di carbonio e generando nuovi spazi di qualità) i partecipanti sono invitati a presentare progetti originali e non convenzionali capaci di trasformare un'area dismessa, uno spazio pubblico poco vissuto o un vuoto urbano sottoutilizzato.

  • Quali attività potrebbero complementare quelle già presenti all'interno dell'area di progetto?
  • In che modo il design tattico può contribuire alla realizzazione di luoghi dinamici e multifunzionali?

I progettisti potranno proporre liberamente qualsiasi tipo di programma per dare nuova vita all'area scelta. Non ci sono limitazioni in merito alla dimensione del progetto: esso potrà riguardare una piccola superficie o anche aree più estese.

Dopo l'analisi preventiva del sito, finalizzata all'individuazione delle principali criticità (mancanza di arredo urbano, illuminazione notturna ina-deguata, scarsa accessibilità, mancanza di sicurezza, occupazione di suolo pubblico con parcheggi abusivi, etc..) sarà importante tenere il considerazione gli effetti positivi che esso potrà apportare al contesto, l'apertura verso al comunità, i possibili benefici ambientali, la riattivazione dell'area e ogni altro potenziale miglioramento rispetto allo stato di fatto.

Si dovrà, infine, tenere conto dell'aspetto formale della proposta, dai colori alle texture e alle forme di ogni elemento, oltre a scalabilità, modularità e flessibilità dell'area per la riuscita del progetto.

Nell'ideazione del progetto, è consigliato seguire i seguenti step:

  • individuazione di un problema urbano o del potenziale nascosto nel luogo scelto
  • delineazione del target e delle categorie di utenti a cui si rivolgerà il progetto, tenendo conto degli aspetti sociali
  • definizione del concept di progetto e dei possibili impatti ambientali e sociali, con i relativi benefici che apporterà
  • racconto della storia, come funzionerà rispetto alle esigenze degli utenti

A chi si rivolge

Il concorso è aperto a studenti, architetti, designers, urbanisti, ingegneri, artisti, makers, attivisti e a chiunque sia interessato ai campi del design e dell'architettura, con età superiore ai 18 anni.

Iscrizione e costi

  • Registrazione Early (dal 23 gennaio al 17 marzo 2023) | 69 euro
  • Registrazione Standard (dal 17 marzo al 21 aprile) | 89 euro
  • Registrazione Late (dal 21 aprile al 19 maggio 2023) | 109 euro

Elaborati richiesti

  • 2 tavole A1
  • relazione descrittiva della proposta (max 250 parole)

Criteri di valutazione

  • Originalità del concept
  • Flessibilità e multifunzionalità
  • Rigenerazione creativa del contesto
  • Impatto sociale della proposta
  • Utilizzo di tecniche "tattiche"
  • Rappresentazione grafica

Saranno particolarmente apprezzati i progetti in grado di esprimere sensibilità nei confronti del design tattico e di soluzioni architettoniche di qualità.

Giuria

  • Huicheng Zhong | ATELIER SCALE
  • Sarah Seigel | HAPA COLLABORATIVE
  • Jokin Santiago | LEKU STUDIO
  • Rossella Ferorelli | COMUNE DI MILANO
  • Marcos Coronel | PICO COLECTIVO
  • Delfina Bolla | SMOD
  • Selim Atak | ATÖLYEMEKAN
  • Emiliano Berni | 2XM

Premi

  • 1° classificato: 3.000 euro
  • 2° classificato: 2.000 euro
  • 3° classificato: 1.000 euro
  • 4 menzioni d'oro: 250 euro
  • 10 menzioni d'onore
  • 30 finalisti

Bando e informazioni
[ terravivacompetitions.com ]

Le date di scadenza visualizzate sono frutto di attività redazionale. Le uniche date ufficiali sono quelle contenute nel testo del bando e/o sul sito web di chi organizza o promuove il concorso. Controllarne sempre la validità presso l'Ente banditore.