Un Giardino della Memoria a Nardò dove celebrare le virtù dell'accoglienza

concorso di idee

pubblicato il:

Consegna entro il 26 aprile 2023

Il Comune di Nardò, in provincia di Lecce, ha lanciato "di-Segnare l'accoglienza un ponte sul Mediterraneo", un concorso di idee finalizzato ad acquisire una proposta di recupero e valorizzazione dell'area "Giardino della Memoria" sita nella località di Santa Maria al Bagno.

L'obiettivo del concorso è rinaturalizzare il terrapiano di cui si compone l'area, situato tra il margine del centro abitato e il mare, a pochi passi dal Terminal per idrovolanti in fase di costruzione come parte del progetto "SWAN - enhancing regional transportation through sustainable water aerodrome network" per la creazione di una rete di idroscali sostenibili realizzati nell'ambito del programma di cooperazione Grecia/Italia 2014/2020.

I progettisti dovranno immaginare un'area aperta e accogliente, popolata da piante, dove poter passeggiare, contemplare e riflettere. Il luogo dovrà essere inclusivo e privo di barriere architettoniche, generatore di relazioni intergenerazionali e interculturali tra persone, territori e funzioni circostanti, a partire dal vicino Museo della Memoria e dell'Accoglienza.

Il costo stimato per la realizzazione dell'opera, comprensivo degli oneri della sicurezza, è di 100.000 euro (di cui 50.000 euro già stanziati dall'Amministrazione Comunale, mentre la restante parte sarà finanziata dallo stesso Comune di Nardò o cofinanziata dalla Regione Puglia).

Elaborati richiesti

  • 2 tavole grafiche (formato A1 o A2): la prima contenente immagine/concept utile a comprendere nell'interezza l'idea del progetto proposto, planimetria generale, piante, schemi di progetto, ecc; la seconda con la descrizione dettagliata del progetto per mezzo di viste di inserimento ambientale, dettagli delle singole parti e ogni altra immagine o disegno utile alla comprensione del progetto.
  • relazione illustrativa (A4 - max 5 pagine) utile a spiegare la proposta progettuale, comprendente anche il riferimento ad eventuali significati simbolici, religiosi, culturali ecc. delle scelte effettuate, nonché l'elenco dei materiali vegetali e artificiali e l'ultima pagina, con una stima sommaria dei costi, che non dovrà raggiungere i 50.000 euro.
  • organigramma dell'eventuale gruppo di lavoro

Criteri di valutazione

  • Valorizzazione dell'area con particolare riferimento ai segni e simboli che rievocano la Memoria, alla tipologia delle essenze arboree da piantumare e alle soluzioni architettoniche prescelte per i camminamenti, per le aiuole ecc | fino a 40 punti
  • Accessibilità dell'area con particolare riferimento alla qualità ed all'efficacia delle soluzioni previste per l'abbattimento delle barriere architettoniche | fino a 30 punti
  • Integrazione del Giardino con le altre strutture comunali circostanti, a partire dal vicino Museo della Memoria e dell'Accoglienza, dalla pista ciclabile e dell'adiacente idroscalo | fino a 20 punti
  • Eventuale presenza nel gruppo di lavoro di figure professionali multidisciplinari attinenti la tipologia di intervento | fino a 10 punti

Premi

Il vincitore riceverà un premio di 3.000 euro.

Bando e documentazione
[ suanardo.tuttogare.it ]

Le date di scadenza visualizzate sono frutto di attività redazionale. Le uniche date ufficiali sono quelle contenute nel testo del bando e/o sul sito web di chi organizza o promuove il concorso. Controllarne sempre la validità presso l'Ente banditore.