Una piscina olimpica per Taranto 2026 - XX Giochi del Mediterraneo

concorso di progettazione - procedura aperta - due gradi

pubblicato il:

Consegna 1° grado entro il 1 marzo 2023

Il comitato organizzatore dei XX Giochi del Mediterraneo - Taranto 2026 ha bandito un concorso internazionale  di progettazione per la realizzazione della piscina olimpica che ospiterà la manifestazione. L'evento sportivo si svolgerà dal 13 al 22 giugno 2026 nella città dei due mari, Capitale del Mediterraneo durante l'età classica.

Nello specifico, l'obiettivo del concorso è l'acquisizione di un progetto, con livello di approfondimento pari a quello di un "Progetto di fattibilità tecnica ed economica", per la realizzazione ex novo dello Stadio del Nuoto di Taranto e la sistemazione dell'area esterna. Si tratta di un'opera pubblica di rilievo dal punto di vista della qualità architettonica, composta da una piscina olimpica coperta ed un'ulteriore piscina olimpica scoperta, collocate lungo la linea di costa tarantina, nei pressi della storica area di Torre d'Ayala.

Il progetto dovrà: incrementare le attività sportive e di carattere sociale e ambientale • valorizzare le preesistenze archeologiche e storiche aumentando l'itinerario culturale a scopo divulgativo e turistico • offrire un sito adatto agli eventi sportivi natatori di livello nazionale e internazionale • connettere la città e il mare da un punto di vista ecologico-fruitivo, visivo e paesaggistico creando uno sbocco verso il mare attraverso lo spazio pubblico • creare nuovi spazi e servizi comuni di grande qualità come patrimonio della città stessa • edificare un'opera sostenibile, puntando al contenimento dei consumi energetici per una gestione economica ottimale ed un minore impatto ambientale • sperimentare nel campo dell'innovazione tecnologica e del confort ambientale degli utenti • puntare all'integrazione paesaggistica dell'intervento contemporaneo in relazione al contesto

Il sito individuato per il progetto si colloca a cavallo di un importante salto di quota, consentendo - grazie a questa configurazione particolare del suolo - la realizzazione di un edificio-ponte tra la quota della strada e la quota del mare, rendendo così accessibile un'area costiera attualmente non in uso.

In fase di progettazione sarà essenziale considerare l'aspetto dell'accessibilità e frazionabilità degli impianti.

Il costo massimo dell'intervento da realizzare (quadro economico, comprensivo di importo dei lavori, costi di progettazione, direzione lavori, collaudi, costi per la sicurezza, spese del concorso e somme a disposizione della Stazione Appaltante) è fissato nell'importo di 15.700.000 euro oltre IVA.

I Giochi del Mediterraneo sono una manifestazione olimpica multidisciplinare, alla quale partecipano le delegazioni sportive delle nazioni che si affacciano sul Mar Mediterraneo, e si svolgono ufficialmente ogni quattro anni dal 1951. L'edizione 2026 sarà fondata sui più avanzati criteri di sostenibilità, con l'obiettivo di essere fonte di ispirazione per gli atleti, per gli ospiti e per le altre città del Mediterraneo, che attraversano fasi di transizione simili, e nel contempo di massimizzare i benefici durevoli per lo sport e la salute nella comunità tarantina, minimizzando il consumo di risorse e gli impatti ambientali. 

PROCEDURA CONCORSUALE

Il concorso è articolato in due gradi, entrambi  saranno svolti in modo anonimo.

  • il primo grado - elaborazione proposte di idee - è finalizzato a selezionare le migliori CINQUE proposte ideative, da ammettere al secondo grado.
  • il secondo grado - elaborazione progettuale - è volto a individuare la migliore proposta tra quelle presentate dai concorrenti ammessi.

Elaborati richiesti - 1° grado

  • 3 tavole formato A1 contenenti l'idea progettuale che si vuole sviluppare nel 2° grado
  • relazione illustrativa e tecnica (max 5.000 battute) che illustri i criteri guida - anche attraverso schemi e immagini - delle scelte progettuali.

Criteri di valutazione - 1° grado

  • Qualità complessiva della proposta progettuale e coerenza con la documentazione di indirizzo alla progettazione | fino a 35 punti
  • Inserimento paesaggistico e integrazione nel contesto urbano/paesaggistico | fino a 25 punti
  • Qualità delle soluzioni architettoniche | fino a 30 punti
  • Ipotesi Costo globale | fino a 10 punti

Premi

  • 1° classificato: 100.381,96 euro (quale corrispettivo per il PFTE)
  • 2° - 5° classificato: 20.000 euro

Bando e documentazione
[ piattaforma.concorsidiprogettazione.it ]

Le date di scadenza visualizzate sono frutto di attività redazionale. Le uniche date ufficiali sono quelle contenute nel testo del bando e/o sul sito web di chi organizza o promuove il concorso. Controllarne sempre la validità presso l'Ente banditore.