Il tavolo MIETTA, il Made in Italy di A.zetaDESIGN

di Camilla Turchetti

Nello scenario degli ultimi anni in cui il design si allontana dalla riproduzione in serie per avvicinarsi e fondersi sempre più all’arte, c’è Alessandra, con il suo marchio A.zetaDESIGN e il suo intento di riportare nel progetto l’emozione, protagonista di tutto il percorso creativo.

Dopo alcuni anni passati tra les montées de Lyon, Alessandra ritorna in Italia e a Milano decide di presentare la sua ultima creazione: il tavolo MIETTA.
In una società sempre più aperta e dinamica, in cui l’immagine più frequente è quella del tempo che scorre veloce, questo tavolo ci cattura con la sua forma inconsueta e il suo design destrutturato.


Le linee tagliano, le sezioni slittano e tutto si ricompone in un nuovo equilibrio in cui la simmetria scompare.
Si torna alla natura e qui si cercano l’essenza della materia e l’emozione. Dalle acque della laguna veneziana si recuperano le Briccole, i pali che per decenni hanno guidato per le vie del mare: vengono estratti, essiccati, sezionati e portati nel laboratorio della Brianza a cui Alessandra ha affidato il suo progetto.


Le tavole in massello di rovere, naturalmente decorate dai molluschi marini che le hanno abitate, vengono “poggiate” sulla struttura in ferro che è top e sostegno dell’intero prodotto.
Alla leggerezza delle linee degli elementi che compongono il tavolo MIETTA, conferendone l’aspetto esile, si contrappongono la solidità dei materiali che, seppur in uno schema asimmetrico, ne assicurano stabilità.


Così, il tradizionale tavolo con un top e quattro gambe è totalmente destrutturato nelle forme e nelle gerarchie.
Questa opera di design, ogni volta unica nella sua riproduzione, è esposta e disponibile presso lo show-room TID-The Interior Design, nei pressi di Milano.

INFO: www.theinteriordesign.it/progetto/mietta/2800 

Photo: courtesy TID

pubblicato in data:

, , ,