Uffici e spazi di lavoro a misura d’uomo: il progetto Edison

Come sarebbe lavorare in un bosco invece che in un ufficio chiuso? Immaginate di lavore al computer ascoltando in sottofondo il cinguettio degli uccelli e il fruscio delle foglie e godendo della luce naturale del sole. Non sarebbe meraviglioso?

Il concept architetturale alla base della riqualificazione degli uffici di Edison a Milano si basa proprio su questo: ricreare un bosco in un ufficio. Il progetto è stato realizzato dall’architetto Cristiana Cutrona dello studio Revalue con l’obiettivo di fornire“a joyful sense at work – il senso felice del lavoro”. 

ufficio

Il bosco in ufficio

Seguendo un approccio “human centric”, il progetto di Edison intende far stare bene le persone riproducendo l’illusione di un ambiente naturale all’interno di uno spazio di 1000 mq in cui lavorano 200 persone. Lo studio e la realizzazione sono stati effettuati in collaborazione con i lighting designer Francesco Iannone e Serena Tellini di Consuline che hanno sottolineato la stretta correlazione esistente tra luce e illuminazione e stato psico-fisico dell’uomo.

L’intervento ha ricreato una situazione di illuminazione naturale in cui gli spettri luminosi variano ogni 8 o 32 minuti proprio come accade in natura, nell’arco delle 24 ore della giornata. Inoltre, vengono programmati temporali o varie condizioni meteo. Mentre gli alberi e le foglie create ad hoc sono in realtà dei pannelli fonoassorbenti in grado di attutire i rumori di un open space così grande.

Human Centric Lighting: tecnologie e illuminazione per il benessere dell’uomo

Come sappiamo gli effetti della luce sull’uomo non si limitano a una pura questione visiva, ma incidono sulle funzioni cognitive di ciascun individuo e sul suo ritmo biologico. Questo significa che la luce può aiutarci a essere più energici e concentrati o più rilassati a seconda delle necessità.

Se consideriamo che ognuno di noi vive per il 90% della sua giornata in ambienti interni possiamo capire quanto sia importante l’impatto della luce. Lo Human Centric Lighting (HCL) è proprio lo studio di come ottimizzare l’impatto biologico ed emotivo della luce sugli esseri umani attraverso progetti di illuminazione che mettano il benessere delle persone al centro.

Queste tematiche saranno al centro della prossima edizione di LUMI Expo, la mostra convegno in programma il 21 e 22 novembre 2019 a BolognaFiere. In particolare, un convegno dedicato ai benefici multipli della luce, realizzato in collaborazione con Assil, è in programma per venerdì 22 novembre.

Per maggiori informazioni: https://lumiexpo.com/

pubblicato in data:
ultimo aggiornamento:

design