Architecture for Humanity

corso di alta formazione YACademy - edizione 2021

Bologna, 29 novembre 2021 - 25 febbraio 2022

Anupama Kundoo, Shigeru BanRaul Pantaleo dei TAMassociati, Tatiana Bilbao e tanti altri relatori di alto profilo nella nuova edizione del Corso di Alta Formazione "Architecture for Humanity" di YACademy che partirà a Bologna alla fine di novembre. Cinque borse di studio a copertura totale del costo di iscrizione e possibilità di frequenza a distanza. 

Tema del laboratorio di sintesi: Progettazione di homeless shelters e comfort stations a New York con Giulio Rigoni | BIG BJARKE INGELS GROUP

Pandemia, crisi economica, migrazioni e cambiamento climatico: ogni ambito - dalla periferia delle nostre metropoli al più remoto villaggio tropicale - può ormai essere definito "emergenziale".
Le Nazioni Unite - già precedentemente al ciclo pandemico - stimavano che la frammentazione dei conflitti, unita agli effetti della crisi economica ed ecologica, stesse generando un'emergenza umanitaria superiore a quella causata dalla seconda guerra mondiale.
In questo contesto l'architetto gioca un ruolo fondamentale, perché l'architettura risponde a bisogni primari dell'uomo. Trovare riparo, ricevere un'istruzione, vivere in salute sono diritti che richiedono "contenitori" in primo luogo, e l'architettura - la grande architettura - sarebbe ben poca cosa se limitata a contesti di benessere; poiché al centro dell'architettura c'è l'uomo, e l'uomo, in qualsiasi contesto, a qualunque condizione, merita dignità e bellezza.
Per questo nasce il corso in Architecture for Humanity, per formare progettisti che sappiano comporre architetture di significato finanche nei contesti più complessi, per portare qualità dove si è sempre progettato al ribasso, bellezza dove si è abituati a non vederne.
Allenati a ragionare in termini di obiettivi, budget e comprensione dei fenomeni antropologici, i progettisti acquisiranno così un metodo spendibile in ogni contesto, capace di ottimizzare risorse e stimoli progettuali per dare adito, in qualsiasi condizione, a fenomeni architettonici colti e raffinati. Attraverso lo studio dello scenario globale e il confronto con l'esperienza di alcune fra le più autorevoli voci di settore (dall'ONU a rappresentanti del governo di territori in emergenza) i progettisti approfondiranno le tematiche tecniche e compositive da adottarsi in ambito umanitario, sociale ed emergenziale, secondo un percorso composto da 76 ore di didattica frontale, 32 ore di laboratorio e numerosi interventi di professionisti di chiara fama.
Al termine del percorso formativo, l'ufficio Placement di YACademy garantirà a ciascun corsista una proposta di tirocinio/collaborazione all'interno degli studi partners.

YACADEMY - presentazione

YAC è società leader nella promozione di concorsi internazionali di architettura, orientata all'affermazione della cultura della ricerca in ambito progettuale. Nei propri anni di attività YAC ha maturato un'esperienza di lavoro e collaborazione con le principali firme dell'architettura contemporanea, affrontando ed approfondendo numerosi temi di progettazione architettonica. Oggi, quest'esperienza ancor più si orienta al supporto dei giovani progettisti, attraverso la definizione di percorsi formativi d'eccellenza che aprano il prestigioso network di YAC ad una serie di giovani architetti di talento, per garantirne il migliore perfezionamento professionale ed un efficace inserimento nel mercato del lavoro. Grazie alla collaborazione con realtà professionali di chiara fama, YACademy si qualifica quale contesto ideale nel quale completare od aggiornare le proprie competenze ed ottenere un efficace collegamento con i più importanti studi dello scenario internazionale. I corsi, dal 2020 fruibili a distanza, si terranno presso le prestigiose sedi di YACademy: un edificio storico sito nel cuore di Bologna, all'ombra delle Due Torri e in adiacenza a piazza Santo Stefano, senza dubbio uno dei luoghi più pittoreschi della città.

YACademy campus | credits YAC srl

SPECIAL LECTURES

  • ANUPAMA KUNDOO | ANUPAMA KUNDOO ARCHITECTS
    Volontariat home for homeless children: qualità architettonica del progetto umanitario
  • TATIANA BILBAO | TATIANA BILBAO ESTUDIO
    Social housing ad Acuña, Messico
  • GIANCARLO MAZZANTI | EL EQUIPO MAZZANTI
    España Library: cultura e bellezza a Medellín, Colombia
  • NICOLA SCARANARO | FOSTER + PARTNERS
    Etica e responsabilità sociale: l'architettura per Foster + Partners
  • JEAN PAUL UZABAKIRIHO | MASS DESIGN
    Justice & beauty: esperienze dal Rwanda
  • SHIGERU BAN | SHIGERU BAN ARCHITECTS
    Research in material: paper shelter Haiti
  • RAUL PANTALEO | TAM ASSOCIATI
    Il bello come principio di giustizia
  • MARIAM KAMARA | ATELIER MASŌMI
    L'architettura come strumento del bene comune
  • DIANA LOPEZ CARAMAZANA
    Recepimento degli obiettivi comunitari nelle agende di governo
  • GIUSEPPE GRANT | ORIZZONTALE ARCHITETTURA
    Autocostruzione e nuovi modelli di architettura sociale
  • DIEBEDO FRENCIS KERÈ | KERÈ ARCHITECTURE
    Colmare il Divario: autocostruzione in Burkina Faso
  • MARIO CUCINELLA | MARIO CUCINELLA ARCHITECTS
    Architettura vernacolare e innovazione: la tradizione dei luoghi come fonte di ispirazione

Alunni dell'Academy durante la Lecture con l'arch. Souto de Moura | credits YAC srl

LABORATORIO

PROGETTAZIONE DI HOMELESS SHELTERS E COMFORT STATIONS A NEW YORK

Giulio Rigoni | BIG BJARKE INGELS GROUP

Il laboratorio rappresenterà l'occasione di sintesi pratica tramite cui testare tutte le nozioni che saranno messe a disposizione attraverso gli altri moduli didattici, garantendo risposte strategiche rispetto a un progetto architettonico reale. Il corso, condotto in collaborazione al Dipartimento di Pianificazione Territoriale della città di New York, guarderà al tema delle "comfort station" e degli "homless shelters", ovvero di presidi che garantiscano una serie di servizi fondamentali per le fasce più deboli della popolazione di una delle città più iconiche d'occidente. Attraverso il laboratorio, gli studenti avranno l'opportunità di misurarsi con un tema di grande attualità ma non convenzionale, che ricerchi la risoluzione di problematiche reali in un contesto di benessere, ma comunque foriero di imponenti complessità e disparità sociali. Nel dialogo con il New York Department of city planning, gli studenti avranno l'occasione di condurre un'esperienza di progettazione olistica, che integrerà aspetti teorici e pratici delle scienze sociali e naturali, assieme a concetti di design, ingegneria e progettazione nel contesto urbano. Orientato alla prototipazione dei migliori risultati di laboratorio, il workshop definirà un metodo multidisciplinare orientato all'inclusione dei cittadini con lo scopo di creare una New York piú vivibile, aperta a tutti e piena di vita.

DIDATTICA

76 ore di lezioni frontali + visite in azienda

  • SCENARIO INTERNAZIONALE | 8 ORE
    Conflitti, migrazioni e cambiamenti climatici: il quadro globale dell'architettura emergenziale
    Laura Heykoop | International Organization for Migration 
  • PERIFERIE | 6 ORE
    L'emergenza del "primo mondo"
    Matteo Agnoletto | Università di Bologna
  • CAMBIAMENTO CLIMATICO | 6 ORE
    Effetti e conseguenze del cambiamento climatico
    SIlvio Gualdi | CMCC - Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici
  • COSTRUZIONI 3D | 8 ORE
    Soluzioni sostenibili per scenari complessi
    Massimo Moretti | WASP
  • RESILIENZA URBANA | 8 ORE
    Sandy & Urban Warming, la sfida di NYC
    Eugenia Di Girolamo - NYC Department of City Planning
  • TECNOLOGIE UMANITARIE | 6 ORE
    Soluzioni tecniche in ambito emergenziale
    Alessandro Marata | Università di Bologna
  • SOCIAL HOUSING | 6 ORE
    Scenari abitativi in contesti emergenziali
    Agostino Ghirardelli | SBGA Blengini Ghirardelli
  • ARCHITETTURA ESTREMA | 6 ORE
    L'architettura in contesti naturali sfavorevoli
    Roberto Dini | Politecnico di Torino
  • CULTURA E PATRIMONIO | 4 ORE
    L'essere umano e il fattore antropologico al centro dell'architettura umanitaria
    Andrea Angeli | DONTSTOP Architettura
  • CASE HISTORY | 8 ORE
    Architetture ed esperienze di rilievo in ambito umanitario
    Silvia Berselli | Università di Bologna
  • L'ASSOCIAZIONISMO UMANITARIO | 4 ORE
    Architettura ed iniziativa privata
    Raoul Vecchio | Balouo Salo
  • SOSTENIBILITÀ SOCIALE ED AMBIENTALE | 6 ORE
    La performance del progetto umanitario
    Alessio Battistella | Arcò Architettura & Cooperazione

TIROCINI

Al termine delle lezioni, l'ufficio Placement di YACademy garantirà a ciascun partecipante una proposta di tirocinio/collaborazione con alcune delle realtà professionali di maggiore attinenza rispetto all'oggetto del corso, fra cui: ANUPAMA KUNDOO ARCHITECTS - TATIANA BILBAO ESTUDIO - EL EQUIPO MAZZANTI - FOSTER + PARTNERS - MASS DESIGN - TAM ASSOCIATI - SBGA BLENGHINI GHIRARDELLI

YACademy internships' map | credits YAC srl

PARTNERS

Hanno contribuito al progetto:

SCRIGNO - MANNI GROUP - TERREAL

MAGGIORI INFORMAZIONI E ISCRIZIONI

YACADEMY

Corso di Alta formazione
Architecture for Humanity | 2021

  • Ente organizzatore
    YACademy
  • Quando:
    29.11.2021 - 25.02.2022
  • Dove:
    via Borgonuovo 5, Bologna
  • Frequenza lezioni
    3 gg alla settimana
  • Chiusura iscrizioni:
    1 ottobre 2021
  • Pubblicazione graduatoria provvisoria
    11 ottobre 2021
  • Termine versamento quota di iscrizione
    15 ottobre 2021
  • Pubblicazione graduatoria definitiva
    25 ottobre 2021
  • Inizio lezioni
    29 novembre 2021
  • Web. www.yacademy.it
    E-mail studenti@yacademy.it
nov 29
feb 25

Architecture for Humanity corso di alta formazione YACademy - edizione 2021
YACademy, via Borgonuovo 5, Bologna

segna in agenda su: OutlookGoogleYahooWindows Live (Hotmail)iCal (Mac OSX)aggiungi al calendario

pubblicato in data: