Rooms, space-filled voids: al via una ricerca su architettura e neuroscienza

Venezia, martedì 10 novembre 2015 ore 14.00

Architettura e neuroscienza. Martedì 10 novembre, nell'aula Tafuri dell'Università IUAV di Venezia, si terrà la presentazione di un programma di ricerca associato ad una campagna di crowdfunding e curato da Vittorio Gallese dell'Università di Parma e da Davide Ruzzon di TArch TA-Office. Tra i partecipanti (in web conference), l'architetto finlandese Juhani Pallasmaa.

Si tratta di una ricerca che intende investigare la relazione emozionale che esiste tra noi e lo spazio in cui viviamo. 40 edifici saranno studiati coinvolgendo architetti, utenti ed esperti in neuroscienze. Il test sarà ripetuto 4 volte all'anno, coinvolgendo persone da ogni continente. Saranno quattro le tipologie di edifici passate sotto la lente: ospedali, aeroporti, spazi per la didattica e grandi aule per le riunioni di parlamentari o consiliari [info: rooms.tarch.com].

INTRODUZIONE
Vittorio Gallese, Università di Parma
Davide Ruzzoni, TArch TA-Office

CONTRIBUTI
Renato Bocchi, Iuav Venezia
Juhani Pallasmaa, Helsinki
Harry Francis Mallgrave, IIT Illinois Institute Technology
Alberto Perez Gomez, McGill University Montreal
RohitShinkre, Academy of Architecture Mumbai

INTERVENGONO
Juan Manuel Paler, Las Palmas University
Meghal Arya, CEPT University, Ahmedabad
Sarah Robinson, Pavia
Alessandro Melis, Auckland University

Hanno assicurato la loro presenza: Paolo Garbolino, Emanuele Arielli, Valerio Paolo Mosco dell'Iuav e Paul Robinson, artista di Ljubljana.

Appuntamento: martedì 10 novembre 2015 ore 14.00
Aula Manfredo Tafuri, Palazzo Badoer - Università Iuav di Venezia.

+ inforooms.tarch.com

pubblicato in data: - ultimo aggiornamento: