Al Marmomacc la pietra incontra l'high tech

All'Italian Stone Theatre una mostra di design di Raffaello Galiotto

Verona, 28 settembre - 1 ottobre 2016

La tradizione millenaria della lavorazione lapidea si fonde con il linguaggio contemporaneo del design nella mostra "The Power of the Stone" che raccoglie una serie di installazioni progettate dal designer Raffaello Galiotto. L'occasione viene dalla 51esima edizione di Marmomacc, il Salone Internazionale dedicato a pietre, design, macchine e tecnologie per la produzione e lavorazione del marmo, che si terrà a Verona dal 28 settembre al 1° ottobre 2016.

All'interno della fiera, nel padiglione "The Italian Stone Theatre", è esposta una sequenza di installazioni realizzate con tecnologia tutta italiana, dove il design è inteso come "progetto totale" che coinvolge e gestisce il processo produttivo, i dispositivi, gli utensili e i software per la realizzazione di opere dal forte impatto formale e dall'alto contenuto tecnologico. Lavorazioni portate all'estremo, superfici complesse, particolari di altissima precisione, riduzione dello scarto e valorizzazione delle caratteristiche dei materiali sono il fil rouge di ogni opera.

La mostra ha anche lo scopo di coinvolgere le maestranze aziendali con l'obiettivo di delineare nuove figure artigiane tecnologicamente preparate all'impiego delle strumentazioni digitali per la lavorazione del marmo. Le installazioni del designer Raffaello Galiotto sono, inoltre, accompagnate da video specifici che aiutano la comprensione delle opere in mostra, le fasi di realizzazione, i macchinari impiegati e i materiali con le loro caratteristiche e precise peculiarità.

La mostra The Power of Stone rientra nel progetto The Italian Stone Theatre, realizzato da Marmomacc con il supporto del Ministero per lo Sviluppo Economico (MISE), di ICE-­‐Italian Trade Agency e di Confindustria Marmomacchine nell'ambito del Piano di Promozione Straordinaria del Made in Italy per la valorizzazione dell'eccellenza del comparto litico e tecnologico nazionale.

Aziende: Adi tools, Antolini, Cave Gamba, Ddx, Donatoni Macchine, Euro Porfidi, Fratelli Lizzio, Gmm, Helios Automazioni, Henreaux, Intermacc, La Quadrifoglio Marmi e Graniti, Licom Systems, Margraf, Marini Marmi, Marmi Strada, Marmo Zandobbio, Omag, Pellegrini Meccanica, Piero Zanella, Prussiani Engineering, Rete Travertino Piceno, T&D Robotics.

Appuntamento: 28 settembre - 1 ottobre 2016 - Quartiere fieristico di Verona.

web www.marmomacc.com


The Italian Stone Theatre

Nel padiglione interamente dedicato alla cultura e alle sperimentazioni di materiali e macchinari si svolgeranno altre due mostre:

La prima: New Marble Generation, coinvolgerà progettisti di diverse esperienze i quali si misureranno con i materiali lapidei, con l'obiettivo di inserire nei principali settori del design le nuove ricerche formali e tecniche mirate all'ottenimento di prodotti d'uso con diverse tipologie di marmi. Grazie all'impiego di sofisticati strumenti di lavorazione si potrà avvicinare anche il design litico al tema della serialità in termini nuovi e più moderni come mai era avvenuto nei decenni precedenti.

La seconda mostra, 50 Years of Living Marble, vuole infine essere un omaggio alla migliore produzione di design litico italiano degli ultimi 50 anni. Un percorso storico-antologico che consentirà un raffronto con la "generazione artigianale", partendo dalla lavorazione semi-manuale degli anni ‘60 attraverso l'epoca dello "scalpellino informatico" fino all'odierna produzione seriale.

pubblicato in data: