Visita guidata a Cà Romanino, la casa privata realizzata da Giancarlo De Carlo sui colli di Urbino

primo appuntamento del ciclo "Storie di architetti e architetture"

Urbino, venerdì 24 maggio 2019

Sui colli urbinati, venerdì 24 maggio, aprirà le porte al pubblico Ca' Romanino, l'unica residenza privata realizzata da Giancarlo De Carlo.

L'appuntamento inaugura il ciclo di visite guidate del progetto Storie di architetti e architetture, promosso da Ceramiche Refin e curato da Emanuele Piccardo per permettere ai visitatori di entrare in contatto in modo diretto con alcune delle opere più significative della storia dell'architettura del Novecento italiano, solitamente non aperte al pubblico.

Per rendere omaggio a Giancarlo De Carlo, nell'anno del centenario della sua nascita, il percorso culturale incomincia dalla casa disegnata dall'architetto ad Urbino per gli amici Sonia Morra e Livio Sichirollo nel 1968.
La visita sarà guidata da Emanuele Piccardo, critico di architettura e direttore di archphoto.it e Gianluca Annibali, membro del CdA della Fondazione Ca' Romanino.

I prossimi incontri si svolgeranno venerdì 7 giugno presso il complesso di residenze di vacanza Torre del Mare, a Bergeggi, sulla riviera ligure, realizzato nel 1954 dall'architetto Mario Galvagni e venerdì 5 luglio invece sarà la volta dell'imponente Fabbrica Ceramica Artistica Solimene progettata da Paolo Soleri a Vietri sul Mare.

Ca' Romanino, sintesi alla piccola scala di tutta la poetica di De Carlo

Durante 40 anni De Carlo progetta ad Urbino una serie di interventi di recupero del tessuto urbano che hanno permesso alla Città Ideale di adattarsi ai nuovi usi della vita contemporanea. (I dettagli di questo processo li avevamo già raccontati tempo fa parlando di un itinerario tra le opere di De Carlo ad Urbino)

Ca' Romanino rappresenta invece un unicum nella sua produzione urbinata, una casa privata progettata nel 1968 per gli amici Sonia Morra e Livio Sichirollo su una preesistente casa colonica.

Nel piccolo volume tra le vigne delle colline di Urbino, si possono rintracciare gran parte degli elementi della poetica architettonica di De Carlo, dalla simbologia della nave espletata nei camminamenti verticali, all'uso, contemporaneamente, del cemento e del mattone che adotterà nelle sue altre opere urbinati.

Qui inoltre si riesce ad apprezzare, alla piccola scala, la sua visione sul paesaggio, ritmato dai setti verticali e orizzontali della facciata, e le basi del suo modo di inglobare la storia nel progetto d'architettura.

Oggi Ca' Romanino è una Fondazione che si occupa di valorizzare l'architettura e dell'opera di Giancarlo De Carlo.

Visita a Cà Romanino di Giancarlo de Carlo

Fasce orarie disponibili

La visita avrà una durata di un'ora circa, seguirà aperitivo.

  • TURNO 1: ritrovo ore 13:45, ritorno ore 16:00
  • TURNO 2: ritrovo ore 15:00, ritorno ore 17:15

Iscrizioni

L'evento è a numero chiuso e riservato ad architetti e professionisti del progetto.
L'iscrizione avviene su refin.it

Crediti formativi

Per la visita sarà riconosciuto 1 CFP con autocertificazione. 

RITROVO
Urbino, parcheggio di Piazza del Mercatale
segue trasferimento in navetta alla Fondazione Cà Romanino
venerdì 24 maggio 2019
+ info: events@refin.it www.refin.it

mag 24

Visita guidata a Cà Romanino, la casa privata realizzata da Giancarlo De Carlo sui colli di Urbino primo appuntamento del ciclo "Storie di architetti e architetture"
Ca' Romanino, Urbino

segna in agenda su: OutlookGoogleYahooWindows Live (Hotmail)iCal (Mac OSX)aggiungi al calendario

pubblicato in data: