Con un fitto calendario di mostre ed eventi diffusi per la città, la Milano Design Week e il Fuorisalone - in scena dal 6 al 12 giugno prossimi - celebrano il futuro della creatività, dell'innovazione e della sostenibilità. La città per una settimana si trasformerà come da consuetudine in un palcoscenico dove designer, aziende, istituzioni e università proveranno a immaginare il cambiamento attraverso il design, vero e proprio attivatore per rispondere alle sfide della contemporaneità.

Un palcoscenico che da sempre coniuga business e cultura, qualità e tecnologia, catalizzatore di grandi temi con cui il settore è chiamato a misurarsi, dalle trasformazioni urbane al ruolo dell'economia circolare, dalla diffusione delle energie rinnovabili ai nuovi materiali e all'ottimizzazione dei processi produttivi, passando per le opportunità date dalle nuove frontiere del web3.

Il Fuorisalone nell'edizione di quest'anno, anche grazie ad Inspire - nuovo strumento che consente di navigare Fuorisalone.it in modo inedito, come un viaggio per immagini alla scoperta dei progetti più interessanti e innovativi - potenzia ulteriormente il suo grado di ibridazione tra esperienza fisica e digitale. "È nel DNA di Fuorisalone.it andare nella direzione di nuove soluzioni per rendere più accessibile il digitale [..] un modo inedito per navigare i contenuti mettendo sempre l'utente al centro", dichiara Cristian Confalonieri.

Il tema dell'edizione 2022 di Fuorisalone

L'edizione di giugno di Fuorisalone, intitolata "Tra Spazio e Tempo", nasce proprio come invito a riflettere sui cambiamenti in atto, quei cambiamenti necessari per conseguire obiettivi di sostenibilità imprescindibili per guardare al domani. Sfide in primis ambientali, a partire da quelle condivise a Glasgow lo scorso ottobre in occasione della COP26, la conferenza sul clima a cui hanno partecipato quasi 200 paesi del mondo, poi riprese recentemente nell'ultimo rapporto dell'IPCC, il gruppo intergovernativo sul cambiamento climatico dell'ONU.

Spazio e tempo rappresentano infatti due dimensioni profondamente interconnesse, parametri utili a valutare il nostro impatto sul pianeta e programmare decisioni e azioni concrete per progettare il mondo che verrà.

Dichiara Paolo Casati, creative director di Studiolabo rispetto al tema scelto "[..] Il design in questo scenario è un vero e proprio abilitatore, capace di supportare la transizione verso la sostenibilità ambientale. Il ruolo del designer è quello di aiutarci a comprendere la complessità della realtà, progettando strumenti al servizio delle comunità, immaginando la relazione tra spazio fisico e virtuale, in una logica di design circolare autosufficiente rispetto alle criticità del contemporaneo".

Fuorisalone Award, un premio per celebrare il meglio del design

Tra le novità principali dell'edizione 2022, il Fuorisalone Award: un prestigioso riconoscimento, istituito con il contributo di Regione Lombardia, che premierà i contenuti e gli allestimenti più memorabili presentati nel corso della settimana.

Le votazioni si apriranno a partire da martedì 7 giugno e saranno frutto di due tipi di valutazioni: un premio del pubblico che celebrerà le installazioni più distintive in mostra coinvolgendo attivamente i visitatori, che potranno votare online i progetti all'interno di una sezione dedicata della piattaforma Fuorisalone.it. E il lavoro congiunto di un comitato tecnico che porrà invece l'attenzione su contenuti di rilevanza per il mondo del progetto e del design, qualitativamente innovativi e ricchi di significato.

I progetti selezionati concorreranno ad aggiudicarsi le 4 menzioni speciali per le categorie: interazione, sostenibilità, tecnologia, comunicazione.

Al vincitore verrà consegnato sia il premio fisico, realizzato dalla stampa 3D del modello tridimensionale sviluppato, affidata a Mauro Martino, artista digitale, Principal Research Scientist presso il MIT-IBM Watson AI Lab (Cambridge, MA, USA) dove ha fondato e dirige il "Visual Artificial Intelligence Lab" che il relativo NFT, realizzato invece da Unframed721.

Una selezione in pillole di quello che vedremo

Tra novità e location consolidate, iniziate a segnarvi alcune cose immancabili da vedere:

ALCOVA in zona Inganni, negli spazi dismessi dell'ospedale militare di Baggio, (che a settembre 2021 è stata forse la location più apprezzata) è il progetto espositivo ideato da Joseph Grima di Space Caviar e Valentina Ciuffi di Studio Vedèt, compie quattro anni e creando sinergie tra designer emergenti, artisti, gallerie e istituzioni.

DESIGN VARIATIONS tradizionale appuntamento curato da MoscaPartners, lascia Palazzo Litta per articolarsi in due nuove location storiche: il Circolo Filologico Milanese, all'interno del Brera Design District, e Palazzo Visconti a due passi da Corso Monforte. L'artista Olimpia Zagnoli presenta un'opera site-specific volta a valorizzare le nuove sedi della collettiva.

MASTERLY-THE DUTCH IN MILANO celebra la sua sesta partecipazione proprio in concomitanza con il 60esimo anniversario del Salone del Mobile. La sede storica di Palazzo Turati torna ad accogliere i designer, gli artisti, gli artigiani, le aziende, selezionati da Nicole Uniquole, curatrice della manifestazione e fondatrice dell'evento.

CERTOSA INITIATIVE è una delle novità dell'edizione 2022 a cura di Beyond Space e Organization in Design. Si tratta di un progetto espositivo che prende forma all'interno di uno spazio post-industriale di oltre 10mila metri quadrati in cui dialogano talenti emergenti e alcuni dei più importanti brand di settore.

BARANZATE ATELIERS per il secondo anno consecutivo al Fuorisalone, Baranzate Ateliers propone all'interno dell'ex fabbrica Necchi, icona del patrimonio industriale italiano, un percorso espositivo dedicato al design da collezione e all'arte sperimentale che prende forma 3mila metri quadrati.

TRIENNALE MILANO presenta, oltre ai suoi allestimenti permanenti, una serie di appuntamenti espositivi ed eventi proposti appositamente per la Milano Design Week. Ad esempio? Memphis Again, in collaborazione con Memphis Milano, e Ettore Sottsass. Struttura e colore.

TORTONA ROCKS propone per la settimana MATERIA: New perspectives in design: una riflessione sulle nuove pratiche progettuali che segnano un punto a capo per ricostruire visioni, processi e forme. Highlight della settima edizione, l'installazione di IQOS, intervento temporary di public art su grande scala che prosegue il percorso evolutivo aziendale tra arte e tecnologia.

BASE presenta la seconda edizione di "We Will Design" in cui designer provenienti da tutto il mondo, scuole, università, istituzioni e giovani studenti si riuniscono in un laboratorio sperimentale di immaginazione e inclusione, in cui le pratiche e le esperienze di design divengono strumento per leggere - e, talvolta, risolvere - le tante contraddizioni del nostro presente, tra visioni prossime, ideali del quotidiano e micro-utopie.

"ID-Exe", un vero e proprio distretto diffuso, realizzato da D.O.S (Design Open Spaces), in decine di punti della città che, per la prima volta nella storia del Fuorisalone, ibrida mondo reale, con i suoi eventi e i suoi momenti espositivi, e mondo virtuale, dando vita a nuovi livelli e scenari che prendono vita su smartphone e tablet, superando i limiti di spazio e tempo.

Highlights: una panoramica

E infine vi proponiamo una selezione di eventi collaterali, realizzati in collaborazione con dei partner di Fuorisalone, che arricchiranno il plafond già nutritissimo di cose da fare tra il 6 e il 12 giugno.

Tra questi "FLOATING FOREST", foresta multisensoriale galleggiante realizzata sull'acqua della Darsena di Milano da Timberland in collaborazione con Stefano Boeri Interiors, che prevede un'esperienza immersiva, sia fisica che virtuale. L'IKEA Festival, ospitato al BASE Milano, palinsesto di eventi per raccontare il futuro del retail e del design, indagando come si è evoluto il rapporto delle persone con la propria casa e mostrando come sia possibile migliorare la vita quotidiana, vivendo gli spazi domestici in modo consapevole. Anche Makeyourhomestudio approfondisce il tema dell'abitare analizzando il dinamismo dei nuovi stili di vita con la realizzazione di POETICA apt. - una casa manifesto in cui vita e lavoro si intersecano, per raccontare come lo spazio in cui ci muoviamo deve necessariamente adattarsi alle esigenze della persona.

Il "Valcucine LEED Educational Tour", in collaborazione con Archivibe, evento dedicato a studenti e architetti per far conoscere alcuni studi di architettura che hanno realizzato edifici certificati LEED a Milano. Sempre sul fronte "esperienza itinerante" quest'anno Febal Casa propone un un tour itinerante per le vie di Milano alla scoperta del design e del talento, a bordo di un vecchio tram.

Infine Artemest, piattaforma leader per l'artigianato italiano d'alta gamma, collabora con l'artista americano Bradley Theodore per un progetto in cui la street art incontra l'alto artigianato italiano, puntando sulla lavorazione tradizionale del vetro di Murano, per una mostra di pezzi inediti dal titolo Blow: Bradley Theodore Meets Murano.

FUORISALONE 2022
6-12 giugno | programma completo → fuorisalone.it