Decreto milleproroghe. Posticipati numerosi termini di legge in scadenza

Pubblicato in G.U. il decreto milleproroghe (D.Lgs 225/2010). Ancora una volta il consuetudinario atto conclusivo di un anno legislativo provvede a posticipare numerosi termini di legge in scadenza. Questi - condensati ed elencati in una tabella contenuta nel testo - saranno tutti differiti al 31 marzo 2011.

Questa non costituisce, però, una scadenza definitiva, il Presidente del Consiglio dei Ministri avrà facoltà di adottare uno o più decreti per disporre - per i termini e regimi giuridici indicati in tabella - un'ulteriore proroga al 31 dicembre 2011.

Slittano al 31 marzo - con possibilità dunque di essere posticipati al 31 dicembre 2011 - i termini per regolarizzare i cosiddetti fabbricati "fantasma" e per completare l'adeguamento delle strutture alberghiere alla normativa antincendio.

Ancora, fino al 31 marzo i progettisti potranno dimostrare i requisiti di capacità tecnico professionale riferendosi ai migliori 3 anni dell'ultimo quinquennio e i laureati del "vecchio ordinamento" continueranno a sostenere l'esame di abilitazione alla professione confrontandosi con solo due prove.

Vediamo in dettaglio i differimenti che ci interessano:

Regolarizzazione dei cosiddetti fabbricati "fantasma"

Slitta al 31 marzo 2011 il termine ultimo - stabilito dalla manovra finanziaria di quest'estate (L.122/2010) - per presentare la dichiarazione di aggiornamento catastale per gli immobili non iscritti al catasto dei fabbricati (fantasma) e per quelli censiti ma oggetto di interventi edilizi che ne abbiano accresciuto la consistenza o variato la destinazione e mai comunicati.

Si ricorda che sia per l'accatastamento di immobili fantasma che per la denuncia di variazione vi è l'obbligo di regolarizzazione fiscale e che la mancata dichiarazione di aggiornamento per gli immobili mai iscritti, implica - da parte dell'Agenzia del Territorio - l'attribuzione di una rendita presunta da iscrivere transitoriamente in catasto. Azione che potrà essere avviata allo scadere del termine ultimo per la presentazione della dichiarazione e quindi ora dal 1 aprile 2011.

Adeguamento delle strutture ricettive alla normativa antincendio

Continua ad essere prorogato il termine ultimo per completare l'adeguamento alla normativa di prevenzione incendi delle strutture ricettive turistico - alberghiere esistenti, con più di 25 posti letto. Si tratta di una scadenza prevista già nel 2001 ed allora fissata al 31 dicembre 2004 (L.463/2001 art.3bis) e che di anno in anno viene ripetutamente posticipata, fino ad essere rinviata - nel testo in commento - al 31 marzo 2011. Una proroga di quasi 7 anni!

Requisiti di capacità tecnico-professionale ed economico-finanziaria

Viene prorogata al 31 marzo la possibilità per i progettisti di dimostrare i propri requisiti di capacità tecnico-professionale ed economico-finanziaria riferendosi ai migliori tre anni del quinquennio precedente o ai migliori cinque anni del decennio precedente la data di pubblicazione del bando di gara. Tale agevolazione era prevista dal Codice degli appalti (D.Lgs 163/2006, art. 253, co. 15bis) fino al 31 dicembre 2010.

Esami di abilitazione all'esercizio della professione

I laureati v.o. (ordinamento previgente al DM 509/99) potranno sostenere l'esame di abilitazione all'esercizio della professione di dottore agrario e forestale, architetto, assistente sociale, attuario, biologo, chimico, geologo, ingegnere e psicologo secondo l'ordinamento previgente al DPR 328/2001, continuando, quindi, a sostenere 2 sole prove.

di Mariagrazia Barletta, architetto

Aggiornamento del 25 febbraio 2011

L'iter di conversione del decreto è ancora in corso e dovrà concludersi entro il 27 febbraio. I suoi contenuti sono stati integrati da numerosi emendamenti (più di 1000) e riguardanti svariate materie.Per gli aggiornamenti: Milleproroghe. Novità per case fantasma, consiglieri degli Ordini e un condono tutto campano.

Approfondimenti

pubblicato in data: