Casa della Memoria. Il progetto vincitore

risultato concorso

È stato proclamato il progetto vincitore di Casa della Memoria, il concorso di idee promosso dal Comune di Milano insieme ad Hines Italia Sgr e rivolto ad architetti italiani under 40 che si sono confrontati nella progettazione dell'omonimo edificio pubblico che sorgerà nel quartiere Isola nell'ambito della riqualificazione urbanistica di Porta Nuova e che sarà destinato ad ospitare le sedi di alcune delle associazioni che conservano la memoria della conquista della libertà e della democrazia nel nostro Paese.

La giuria composta dal Presidente Stefano Boeri, dall'architetto Lides Canaia, Direttore generale Case e demanio, da Manfredi Catella, Presidente e Amministratore delegato di Hines Italia Sgr, da Pier Vito Antoniazzi, rappresentante Consiglio di zona 9 di Milano, e Cesar Pelli, architetto e progettista del plani volumetrico di Porta Nuova Garibaldi ha decretato il vincitore del concorso dopo la prima selezione a cui hanno aderito 80 professionisti provenienti da tutta Italia e da cui lo scorso febbraio sono stati scelti i 6 finalisti.

Il progetto vincitore è quello dello studio associato Baukuh (Genova). Al secondo posto il progetto presentato da Andrea Caputo Studio, Carolina Fois e Spedstudio (Milano) mentre al terzo quello di Iotti + Pavarani (Reggio Emilia).

Una menzione speciale è stata assegnata dalla Giuria al progetto presentato dallo studio associato 2A+P-A (Roma) per la capacità di includere nell'edificio una dimensione pubblica e collettiva.

Il progetto "Casa della Memoria" nasce dalla volontà dell'amministrazione comunale di dar vita ad un luogo nel quartiere Isola che ospiti, oltre a spazi dedicati al quartiere stesso, la sede delle associazioni che hanno scelto di fare della propria biografia una risorsa al servizio della collettività.

web: www.porta-nuova.com

pubblicato in data: