In memoria di Gae Aulenti (1927 - 2012)

Il Ridotto dei Palchi del Teatro alla Scala ha ospitato domenica 4 novembre (ansa.it) la cerimonia di ricordo di Gae Aulenti, che si è spenta a Milano la sera del 31 ottobre. Lo spazio  scelto dalla famiglia per l'ultimo saluto alla designer, autrice di allestimenti museali e progetti di architettura, ma anche di molte scenografie teatrali, mette in evidenza uno dei legami più forti dell'architetto Aulenti con il mondo dell'arte: come ha sottolineato l'assessore alla Cultura del capoluogo lombardo, Stefano Boeri, la Scala "è un luogo... che lei ha vissuto intensamente, come il Piccolo, la Triennale e Brera" (ansa.it).

Proprio alla Triennale, lo scorso 16 ottobre (tmnews.it), Gae Aulenti era apparsa in pubblico per l'ultima volta, invitata a ritirare la Medaglia d'Oro alla Carriera (triennale.it) - insieme a Vittorio Gregotti e Maria Giuseppina Grasso Cannizzo.

Il riconoscimento assegnato dal museo delle arti milanese conclude un palmares che, nell'arco di mezzo secolo, ha compreso (gaeaulenti.it): Gran Premio Internazionale per l'allestimento della Sezione Italiana della XIII Triennale di Milano (1964); Legione d'Onore francese e titolo di Commandeur dans l'Ordre des Artes et Lettres (1987), Premio Speciale per la Cultura della Repubblica italiana (1989), Praemium Imperiale (1991).  
 
Laureata al Politecnico di Milano nel 1953, dal 1955 al 1965 Gae Aulenti collabora con Casabella-Continuità di Ernesto Nathan Rogers e diviene membro del "Movimento Studi per 'Architettura" (MSA). Nei decenni '60 e '70, all'attività di creatrice di arredi alterna la progettazione di residenze unifamiliari e l'ideazione di impianti scenici - con particolare riferimento ai lavori per Luca Ronconi.  Il 1980 è l'anno della vittoria del concorso per il progetto di sistemazione del Musee D'Orsay, che viene completata nel 1986 e rimane la sua opera più nota.

Negli anni '90 prosegue l'attività museografica, che comprende tra l'altro la ristrutturazione e l'adeguamento funzionale delle Scuderie Papali al Quirinale (1998). A Napoli, Aulenti realizza le stazioni "Museo" e "Dante" della Metropolitana (1999), e i nuovi schemi di Piazza Cavour e Piazza Dante (2005).

Per approfondimenti:
Gae Aulenti Architetti Associati

Gae Aulenti alla sua ultima uscita pubblica (filmato da tmnews.it)

Gae Aulenti su Wikipedia

pubblicato in data: - ultimo aggiornamento: