Federal Building Torino: è di Iotti + Pavarani Architetti il miglior progetto per la ex caserma Amione

al Castello del Valentino la mostra dei progetti partecipanti

Sarà lo studio Iotti + Pavarani Architetti a trasformare il volto della caserma Amione di Torino per accogliere la nuova cittadella della Pubblica Amministrazione.

A sei mesi dalla pubblicazione del bando, il 13 dicembre al Castello del Valentino, sono stati annunciati i risultati del concorso internazionale di architettura bandito dall'Agenzia del Demanio e programmato dalla Fondazione per l'architettura / Torino per il nuovo Federal Building di Piazza Rivoli.

La procedura concorsuale, in due gradi, prevedeva una prima fase dedicata all'acquisizione delle proposte progettuali relative al concept planivolumetrico e alla sistemazione delle aree libere da costruzioni ed una seconda, riservata ai 5 migliori concorrenti, riguardante lo sviluppo di un vero e proprio masterplan dell'area oggetto del concorso.

Tra le 25 candidature ricevute, la giuria, composta da Giacomo Leonardi, Luisa Papotti, Carmelo Maricchiolo, Guendalina Salimei e Dario Di Girolamo (presidente), ha aggiudicato al raggruppamento composto da Paolo Iotti Marco Pavarani Architetti Associati, F&M Ingegneria S.P.A. e F&M Divisione Impianti S.R.L. il primo premio di101.640 euro.

Ricevono un rimborso di 10.890 euro gli autori delle altre 4 proposte sviluppate nella seconda fase: Lohllöfeel Hermann, e i raggruppamenti di Benedetto Camerana, Davide Viano e Giancarlo Paolino.

Mostra dei progetti al Castello del Valentino

Sarà possibile vedere tutte le proposte presentate nella mostra allestita al Castello del Valentino.

La proposta di Iotti + Pavarani architetti

Il progetto dell'ex Caserma Amione non è il primo intervento torinese per Iotti + Pavarani Architetti, il noto studio di Reggio Emilia ha infatti recentemente realizzato l'involucro della nuova sede del gruppo assicurativo Reale Group a seguito di un concorso privato, confermando la propria proficua attività concorsuale che li ha visti ricevere durante la loro carriera oltre 20 premi e numerosi riconoscimenti nazionali e internazionali.

I 42.250 mq dello storico edificio Art Nouveau della Caserma di Piazza Tivoli diventeranno al termine del concorso un polo amministrativo territoriale, una cittadella della pubblica amministrazione che ospiterà fino a duemila funzionari, raggruppando uffici attualmente dislocati in immobili in affitto, con un risparmio complessivo di oltre 8 milioni di euro l'anno.

Parallelamente sarà inoltre avviata la realizzazione del Museo dell'Artiglieria nel Mastio della Cittadella e la ristrutturazione della caserma Dabormida che ospiterà uffici militari e una parte della collezione del museo dedicato alle armi.

 

pubblicato in data: - ultimo aggiornamento: