Campovolo (Reggio Emilia), la nuova arena firmata Iotti + Pavarani, Guido Tassoni e Lauro Sacchetti pronta a settembre

I lavori sono iniziati ad aprile 2018; affidata anche la gestione

È prevista per il 12 settembre 2020 l'inaugurazione della Rcf Arena nell'area del Campovolo di Reggio Emilia, progettata da Iotti + Pavarani Architetti, studio di architettura Guido Tassoni, studio LSA · Lauro Sacchetti Associati. La struttura sarà attrezzata per ospitare fino a 100mila persone durante i grandi eventi live all'aperto (ad inaugurarla sarà Ligabue con un concerto con il quale festeggerà i suoi 30 anni di carriera). I lavori sono iniziati ad aprile 2018.

Immersa in un parco urbano nella zona aeroportuale, l'arena è stata pensata per avere spazi organizzati e modulabili in base alle esigenze: l'arena verde per grandi eventi internazionali da 100mila persone (con una pendenza del 5% per garantire una visuale e un'acustica ottimali), l'area concerti per eventi nazionali e l'area accoglienza sulla quale si possono disporre strutture leggere e temporanee, che favoriscono la gestione dell'accoglienza durante i grandi eventi, ma anche l'allestimento di eventi minori.

RCF Arena Reggio Emilia © Iotti + Pavarani Architetti, arch. Guido Tassoni, Lauro Sacchetti Associati

RCF Arena Reggio Emilia © Iotti + Pavarani Architetti, arch. Guido Tassoni, Lauro Sacchetti Associati

L'arena frutto del partenariato pubblico-privato

RCF Arena Reggio Emilia nasce dalla collaborazione tra pubblico e privati. La società Aeroporto di Reggio Emilia S.p.A., che ha in concessione dal proprietario Enac l'intera area aeroportuale, ha conferito a C.Volo la possibilità di gestire l'area non operativa fino al 2035, a seguito di gara pubblica.

RCF Arena Reggio Emilia © Iotti + Pavarani Architetti, arch. Guido Tassoni, Lauro Sacchetti Associati

RCF Arena Reggio Emilia © Iotti + Pavarani Architetti, arch. Guido Tassoni, Lauro Sacchetti Associati

Aeroporto e la sua proprietà pubblica hanno colto la visione che stava nell'idea presentata da Coopservice, come proposta di project financing: insieme hanno quindi avviato un iter per intercettare fondi comunitari. Una collaborazione, quella dei partner pubblici, che ha consentito l'arrivo a Reggio Emilia dei finanziamenti a gestione regionale (programma Por-Fesr- Asse 5 2014-2020), condizione che è stata motore per la costituzione dell'articolato impegno dei soggetti privati.

RCF Arena Reggio Emilia © Iotti + Pavarani Architetti, arch. Guido Tassoni, Lauro Sacchetti Associati

Una collaborazione che si è avvalsa delle competenze in materia di gestione di opere pubbliche, appalti e gestione dei fondi comunitari del Comune di Reggio Emilia. 

Affidata anche la gestione

RCF Arena Reggio Emilia © Iotti + Pavarani Architetti, arch. Guido Tassoni, Lauro Sacchetti Associati

La gestione di RCF Arena Reggio Emilia, a livello strategico e operativo, è affidata alla SPV C.Volo, formata da una cordata di 7 imprese: Coopservice Soc.coop.p.A., Arena Campovolo S.r.l., Finregg S.p.a., Nial Nizzoli S.r.l., Rcf Group S.p.a., Smart Group S.c.a.r.l. e Taste S.r.l.

pubblicato in data: