Mantecón 2019, ecco i poster dei vincitori, tra i finalisti anche il lavoro del designer italiano Leandro Faina

1.435 manifesti provenienti da 66 paesi dei cinque continenti e 17.000 euro di premi assegnati, questi alcuni numeri della 14a edizione dell'International Biennial Poster Design Terras Gauda - Francisco Mantecón, uno dei più importanti concorsi che coinvolge i creativi e il mondo dei poster di tutto il mondo.

Quest'anno i giurati, tra cui Javier Jaén, che ha lavorato per The New York Times, The Washington Post e Harvard University, e Diego Areso, Art Director di El País e País Semanal, hanno premiato la creatività e l'originalità dei grafici di Estonia, Russia, Stati Uniti, Paesi Bassi e Israele, assegnando il primo premio di 10.000 euro ai creativi Eva Unt e Margus Tammik, dello studio di design UNT/TAMMIK di Tallinn, e il secondo e terzo premio rispettivamente al moscovita e professore universitario Andrey Logvin (Russia) e all'illustratore Bjorn Nelissen (Olanda). All'artista americano Remi Jeffrey-Coker (Florida) è stata conferita una menzione speciale e una straordinaria all'israeliano Guil Fridman.

Mantecón 2019 - 1° premio Eva Unt e Margus Tammik (Estonia)

Mantecón 2019 - 2° premio Andrey Logvin (Russia) 

Mantecón 2019 - 3° premio a Bjorn Nelissen (Olanda)

Mantecón 2019 - Menzione speciale Remi Jeffrey-Coker (Stati Uniti)

Mantecón 2019 - Menzione straordinaria a Guil Fridman (Israelle)

Mantecón 2019 - il poster di Leandro Faina

Ma non è finita qui. I quaranta finalisti di questa edizione, tra cui il designer italiano Leandro Faina, entrano di diritto in gara nel concorso ristretto indetto dall'Ente per il Turismo della Galizia in collaborazione con Terras Gauda. Obiettivo→ promuovere la nona e la decima edizione delle Open Doors Sessions per le strade del vino della Galizia attraverso i manifesti dei migliori creativi al mondo.

pubblicato in data: