Porta Romana: Big, Cobe, Som, Diller Scofidio + Renfro, McAslan e Paola Viganò si contendono il masterplan

Annunciati i finalisti del concorso internazionale

pubblicato il:

BIG - Bjarke Ingels Group, Cobe, John McAslan + Partners, Outcomist con Diller Scofidio + Renfro e Carlo Ratti Associati. Skidmore, Owings & Merrill con Michel Desvigne Paysagiste; Studio Paola Viganò con Inside Outside e F&M Ingegneria. Sono sei i team internazionali selezionati per l'elaborazione del masterplan per  l'ex scalo ferroviario milanese di Porta Romana, su cui sorgerà il Villaggio olimpico per i Giochi invernali di Milano-Cortina 2026.

Ad annunciarlo è Coima Sgr per conto del Fondo Porta Romana (Fondo comune di investimento alternativo immobiliare riservato, partecipato da Coima Esg City Impact Fund, Covivio e Prada Holding)  in accordo con il Gruppo FS. lo scorso novembre il Fondo Porta Romana si era aggiudicato il sito con un'offerta di 180 milioni di euro, cui ha fatto subito seguito il concorso internazionale per il masterplan che offrirà la visione di base alla pianificazione urbanistica attuativa dell'intero compendio.

Le candidature sono arrivate da tutto il mondo. La competizione - fa sapere Coima - ha attratto 47 gruppi multidisciplinari composti da un totale di 329 società provenienti da 14 Paesi. Circa un terzo delle proposte è arrivato dall'Italia.

I finalisti sono stati selezionati «in base alle competenze interdisciplinari dei gruppi di lavoro, all'esperienza in progetti comparabili e alla metodologia progettuale presentata. Il numero dei finalisti, inizialmente previsto in 5 partecipanti, è stato incrementato a 6 su proposta del soggetto banditore in considerazione della qualità eccellente rilevata dalla giuria nelle analisi delle candidature», si legge nella nota diffusa da Coima.

I team hanno prospettato soluzioni orientative, che tengono conto di diversificate esigenze collettive e pubbliche, in merito a più aspetti. Tra questi: il sistema degli spazi pubblici, dei servizi e del verde, la ricucitura e riconnessione delle parti di città ora separate dallo scalo, l'assetto morfologico e insediativo generale, le funzioni e servizi, le definizione di una strategia generale per l'attivazione degli spazi pubblici e del vicinato. E, ovviamente, sono state avanzate ipotesi per il Villaggio olimpico.

I gruppi finalisti sono invitati a partecipare alla seconda fase del concorso, che si completerà il 31 marzo 2021 con la successiva comunicazione del progetto vincitore. Il masterplan selezionato al termine della seconda fase sarà oggetto di una fase di dibattito pubblico previsto dall'accordo di programma, e di un'analisi tecnica delle osservazioni condotta congiuntamente dal soggetto banditore e dal Comune, che potranno contribuire a integrare ed elaborare il progetto presentato.

I TEAM FINALISTI

BIG - Bjarke Ingels Group, Buro Happold, Atelier Ten, MIC - Mobility in Chain, Atelier Verticale, Ubistudio, SCE Project
Cobe A/S, SD Partners S.R.L., TRM Group S.R.L., AKT II, Hilson Moran, Urban Foresight
John McAslan + Partners, Meinhardt, Barker Langham, Makower Architects, Urbn'ita, MVVA, ESA Engineering
OUTCOMIST, Diller Scofidio + Renfro, PLP Architecture, Carlo Ratti Associati, Gross. Max, Nigel Dunnett Studio, Arup, Portland Design, Systematica, Studio Zoppini, Aecom, Land, Artelia
Skidmore, Owings & Merrill (Europe) LLP - SOM, Michel Desvigne Paysagiste (MDP), TSPOON, Work in Progress srl. (WiP), Drees & Sommer (DRESO), Elisabetta Lazzaro, United Consulting srl
• Studio Paola Viganò, Inside Outside, OFFICE KGDVS, Piovenefabi, Ambiente Italia, F&M Ingegneria, TPS PRO, Antonella Faggiani - Smart Land Srl

In giuria:
Gregg Jones (design principal, Pelli Clarke Pelli Architects)
Manfredi Catella (Ceo e fondatore, COIMA)
Simona Collarini (direttore area Pianificazione urbanistica generale, Comune di Milano)
Alexei Dal Pastro (Ceo Italy, Covivio)
Bruno Finzi (presidente Ordine degli Ingegneri, provincia di Milano)
Carlo Mazzi (presidente, Prada S.p.A.)
Laura Montedoro (professore associato Dipartimento di Architettura e Studi Urbani, Politecnico di Milano)

Membri supplenti:
Ezio Micelli (professore ordinario di Estimo e Valutazione Economica dei Progetti, Iuav)
Carlotta Penati (consigliere Ordine degli Ingegneri, Provincia di Milano).

Responsabile unico del concorso Leopoldo Freyrie, architetto e past-president Cnappc.