Fascicolo virtuale dell'operatore economico: da Anac il manuale, il vademecum e il webinar

Dall'Anticorruzione le istruzioni per orientarsi tra le novità introdotte dal nuovo obbligo in vigore dal 9 novembre

pubblicato il:

È operativo presso la Banca dati Anac il Fascicolo virtuale dell'operatore economico (Fvoe) che dal 9 novembre scorso è diventato obbligatorio per partecipare alle gare d'appalto.

Si tratta - va ricordato - di un'innovazione che permette di ridurre gli adempimenti formali a carico di stazioni appaltanti e operatori economici. In particolare, il Fvoe permette alla stazione appaltante di accedere ad un elenco di operatori economici già verificati in una precedente gara, velocizzando così alcune verifiche di rito. Allo stesso tempo l'operatore economico non dovrà ripresentare documenti già in possesso dell'amministrazione e dunque riprodurre per ogni procedura di gara le certificazioni a comprova dei requisiti posseduti. 

L'Anac per aiutare gli operatori economici e le stazioni appaltanti a utilizzare il nuovo strumento ha predisposto appositi manuali e un vademecum. Sul sito dell'Authority è anche disponibile la registrazione del webinar organizzato da Assistal al quale Anac ha partecipato per spiegare cosa cambia con l'introduzione del nuovo servizio e come va utilizzato.

Per gli operatori economici particolarmente utile è il manuale utente, che contiene le informazioni necessarie al corretto utilizzo dell'applicazione. In particolare, chi partecipa alle gare accede all'applicazione "Fascicolo partecipazione" del sistema Fvoe.

Il servizio, previa registrazione, consente l'inserimento del Cig della procedura di affidamento cui l'operatore economico intende partecipare e rilascia il "Passoe", il documento che rappresenta lo strumento necessario per procedere alla verifica dei requisiti stessi da parte delle stazioni appaltanti/enti aggiudicatori, da inserire nella busta contenente la documentazione amministrativa.

Tramite un'area dedicata, l'operatore economico può inserire e gestire tutti i documenti, la cui produzione è a proprio carico, che comprovano il possesso dei requisiti per la partecipazione alla procedura di affidamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA