Bolzano – Contributi per risanamento energetico

Per favorire la riqualificazione energetica di edifici esistenti la Giunta ha fissato le direttive che regolano il corrispondente ampliamento.

Gli ampliamenti in deroga sono ammessi per edifici già legalmente esistenti prima del 12 gennaio 2005 o provvisti a tale data della concessione edilizia, destinati a uso residenziale prevalente e purchè l’intero edificio sia riqualificato energeticamente secondo lo standard CasaClima C.
L’ampliamento è consentito per edifici che alla data del 12 gennaio 2005 avevano una cubatura fuori terra (esistente o in concessione edilizia) di almeno 300 mc, destinata per oltre il 50% a scopo abitativo.
L’immobile può essere ampliato per un massimo di 200 mc di cubatura fuori terra e in altezza alzato fino al massimo di un metro.
I lavori di ampliamento devono iniziare entro il 31 dicembre 2010.
Nei casi di condominio, l’ampliamento a seguito di risanamento energetico di un appartamento può riguardare balconi, verande o giardini d’inverno, ma anche l’innalzamento di un metro dell’intero edificio se i lavori si riferiscono all’immobile nel suo complesso e in presenza di accordo di tutti i proprietari.

“Con la possibilità di ampliamento vogliamo premiare chi si impegna per il risparmio energetico“, ha detto il presidente Durnwalder.

Tale opportunità di ampliamento non è ammessa in caso di demolizione e ricostruzione dell’edificio.

(Fonte: Provincia autonoma di Bolzano)

 

 

pubblicato in data:

CasaClima efficienza energetica Piano Casa 2009 progettare e costruire Provincia Bolzano Regione Trentino Alto-Adige