Comune di Milano – EXPO 2015 – Via agli accordi operativi

pubblicato il:

Comune di Milano e Regione Lombardia hanno dato il via agli aspetti operativi dell’Expo 2015. La Giunta regionale ha avviato il percorso di un Accordo Quadro di Programma per facilitare la realizzazione di progetti e iniziative che coinvolgano l’intero sistema regionale nel progetto Expo 2015.


La Giunta comunale ha deliberato, invece, di promuovere un Accordo di Programma per la realizzazione dell’Esposizione, che prevede l’adeguamento della destinazione urbanistica delle aree individuate, tutte rientranti nel territorio milanese.
La Giunta regionale ha contemporaneamente aderito, con un’azione coordinata che ha consentito di rendere subito operativo l’Accordo (che oltre a Comune e Regione, coinvolge la Provincia di Milano, il Comune di Rho e la società Poste Italiane).

“Milano prosegue nel suo percorso di preparazione di Expo 2015 in un’ottica di collaborazione con le istituzioni del territorio – ha dichiarato il Sindaco Letizia Moratti – L’accordo approvato oggi in Giunta è un altro importante tassello di un lavoro congiunto con la Regione. Insieme stiamo lavorando a una serie di fondamentali iniziative per la realizzazione del grande progetto di Expo 2015″.
“Abbiamo calato insieme la bandiera a scacchi che da il via operativo alla grande corsa per la realizzazione di Expo – ha commentato il Presidente della Lombardia, Roberto Formigoni – Le istituzioni lombarde stanno dimostrando capacità di muoversi ed agire in piena sinergia e di puntare insieme a un obiettivo importante per Milano, per tutta la Lombardia e per l’intero Paese”.

Formigoni ha convocato per il 30 ottobre il Tavolo Lombardia “che ha il compito di governare gli interventi regionali e sovra regionali esterni al sito espositivo coinvolgendo tutti i soggetti istituzionali interessati, con la partecipazione anche del Governo nazionale”.

Letizia Moratti e Roberto Formigoni presenteranno così il giorno immediatamente successivo, venerdì 31 ottobre, a Parigi, al Board del BIE (Bureau International des Expositions) un quadro positivo dell’avanzamento delle attività per l’attuazione della manifestazione del 2015″.

L’ACCORDO PER IL SITO ESPOSITIVO / SCHEDA

L’insieme delle aree è pari a circa 1.380.000 metri quadrati
Il comune di Rho è coinvolto per la presenza di aree all’interno del perimetro dove si svolgerà la manifestazione; è inoltre coinvolto, come anche Poste Italiane, per la ricollocazione dell’Impianto di Smistamento Poste di Roserio, in un’area di Rho condivisa con Poste Italiane e anch’essa da adeguare nella destinazione urbanistica.

Secondo gli Accordi con la Regione l’Accordo di Programma costituirà elemento di anticipazione del previsto Accordo Quadro di Sviluppo Territoriale che comprenderà in una visione omogenea tutti gli interventi territoriali e infrastrutturali di interesse per lo sviluppo della città e del territorio in funzione dell’Esposizione Universale.

Di seguito gli obiettivi e i contenuti dell’Accordo di Programma:

– attribuire all’area la disciplina urbanistica idonea alla realizzazione dell’Expo 2015 e alla successiva riqualificazione dell’area in linea con i processi di sviluppo e trasformazione della città;
– dotare l’area di una grande superficie a parco nonché di attrezzature pubbliche al servizio dell’Expo 2015 e della città;
– migliorare e razionalizzare il sistema infrastrutturale della mobilità gravitante sull’area attraverso la sua complessiva riorganizzazione;

contenuti:
– trasformazione urbanistica delle aree del sito allo scopo di consentire la realizzazione dell’Esposizione Universale 2015 e la successiva riqualificazione urbana e ambientale, mediante la previsione di:
a) opere ed interventi di elevato valore urbanistico, architettonico e paesaggistico;
b) infrastrutture, attrezzature e spazi pubblici e di interesse pubblico a servizio dell’Expo 2015 e del successivo processo di riqualificazione dell’area;
c) interventi di miglioramento ambientale e del sistema del verde e dei grandi parchi della città.
(Fonte: Comune di Milano)

 

Comune di Milano EXPO 2015 progettare e costruire Regione Lombardia