Lazio – Fondi per 7,5 milioni di euro ai piccoli comuni

pubblicato il:

Due milioni e mezzo di euro per ciascuna delle annualità 2008, 2009 e 2010 è il finanziamento che la delibera assegna ai piccoli comuni laziali. Si tratta di fondi stanziati nell’ultimo assestamento del bilancio annuale e pluriennale 2008-2010 della Regione Lazio che andranno a finanziare alcuni progetti tra quelli già presentati dai Comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti, in risposta a tre bandi precedenti, ma che non hanno ottenuto finanziamenti.

Due milioni e mezzo di euro per ciascuna delle annualità 2008, 2009 e 2010 è il finanziamento che la delibera dell’assessore regionale agli Affari istituzionali Daniele Fichera assegna ai piccoli comuni laziali e che ha ottenuto il parere favorevole all’unanimità della Commissione Affari istituzionali, presieduta da Wanda Ciaraldi (Pd).


Si tratta di fondi stanziati nell’ultimo assestamento del bilancio annuale e pluriennale 2008-2010 della Regione Lazio che andranno a finanziare alcuni progetti tra quelli già presentati dai Comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti, in risposta a tre bandi precedenti, ma che non hanno ottenuto finanziamenti.

Nel dettaglio, due dei tre bandi erano rivolti a tutti i Comuni laziali e riguardavano la realizzazione di interventi a favore di un sistema integrato di sicurezza e le azioni di sviluppo socio-economico degli enti locali derivate da processi di partecipazione. Ciascun bando sarà rifinanziato con 500 mila euro per il 2008.

Un terzo bando, denominato “Diamo gambe alle idee dei piccoli comuni per lo sviluppo locale”, già riservato ai Comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti, sarà rifinanziato con 1,5 milioni di euro per il 2008 che andranno ai progetti che hanno già ricevuto un apposito finanziamento per lo studio di fattibilità dell’idea proposta. Con questi fondi verrà finanziata la realizzazione del progetto.


Soddisfazione per l’approvazione unanime ha espresso la presidente della commissione Wanda Ciaraldi, secondo la quale si tratta di “un importante contributo a sostegno dei piccoli comuni laziali, in un momento di difficoltà. Con questo provvedimento viene offerta loro la possibilità di rientrare in corsa per ottenere finanziamenti per la sicurezza e lo sviluppo socio-economico, senza dover partecipare a nuovi bandi”.


Anche l’assessore Daniele Fichera ha ribadito la “l’importanza dell’allungamento delle graduatorie settoriali in favore dei piccoli comuni, evitando la pubblicazione di nuovi bandi che creerebbero difficoltà organizzative e partecipative ai comuni più piccoli”.


Per l’erogazione del finanziamento, verrà data precedenza a quei progetti che favoriscono un incremento dell’occupazione e che provengono dai comuni che si trovano in situazione di marginalità economica e sociale nonché i comuni montani. In particolare, per ciascuna graduatoria, verranno adottati i seguenti criteri:
1. Marginalità economica e sociale: più punti ai comuni che hanno subito un maggiore decremento demografico negli ultimi 5 anni (con un massimo di 20 punti) e a quelli che hanno meno di 2.000 abitanti (20 punti);
2. Comuni montani: 40 punti ai comuni totalmente o parzialmente montani;
3. Valutazione della qualità: fino a un massimo di 20 punti ai progetti più originali e innovativi.


Hanno preso parte alla seduta della commissione e votato la delibera, oltre alla presidente Wanda Ciaraldi, i consiglieri Giuseppe Celli (Sdi), Antonietta Brancati (Repubblicani, liberali e riformatori), Simone Gargano e Luisa Laurelli del Pd.

Area Informazione
indirizzo: Via della Pisana 1301 00163 – Roma –
tel: 06.6577.1408
fax: 06.6500.1518
e-mail: areainformazione@regione.lazio.it Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
(Fonte: Regione Lazio)

     

  • www.build.it
  • per acquistare i Manuali del Recupero, la Manualistica Tecnica, i Prezzari per l’Edilizia

     

     

  • www.ponteweb.com
  • per consultare la normativa nazionale e regionale, le schede materiali, le soluzioni tecniche, i progetti

     

comuni progettare e costruire Regione Lazio sviluppo locale