Regione Lazio – Solare termico, al via gli incentivi:prenotazione telematica dal 1° ottobre-come e cosa fare

Al via gli incentivi per la realizzazione di impianti solari per uso termico, come previsto dall’art. 36 della Legge regionale n. 4/06.

L’iniziativa, finalizzata a promuovere l’efficienza energetica e il risparmio energetico, s’inquadra nella campagna ‘Lazio rinnovabile’, dall’assessore regionale all’Ambiente e cooperazione tra i popoli Filiberto Zaratti.

Il relativo Avviso è stato pubblicato sul Bollettino ufficiale della Regione Lazio n. 24 del 30 agosto 2007 (Parte III).
Per l’iniziativa la Regione ha stanziato 1.645.000 euro.
Potranno richiedere il contributo le persone fisiche residenti o domiciliate nel Lazio, i condominii e le Piccole e medie imprese (PMI) con sede operativa nel Lazio e che siano proprietari degli edifici serviti dagli impianti, ovvero titolari di diverso diritto reale o di godimento, ove autorizzati dal o dai proprietari.

L’impianto deve essere a servizio di una o più unità immobiliari ubicate nella Regione Lazio.

Il contributo regionale viene concesso per l’installazione di impianti solari termici per la produzione di acqua calda a usi domestici e/o industriali.

Sono ammesse a contributo le spese per l’acquisto e l’installazione degli impianti solari termici, relativamente alle opere murarie e idrauliche, queste ultime fino all’allacciamento con gli impianti preesistenti.

Per i soggetti privati il contributo ammonta a 400 euro per impianti ad uso monofamiliare o a 200 euro per ciascuna unità familiare, nel caso di condominii.

Sono escluse dal beneficio le nuove abitazioni soggette agli obblighi di cui alla legge 296/07 (legge finanziaria 2007).

Per le imprese il contributo ammonta a 0,10 euro per Kwh producibile, con un massimo di 9.000 euro, o a 0,20 euro per Kwh producibile, con un massimo di 18.000 euro se l’impianto contribuisce al risparmio energetico del ciclo produttivo.

In entrambi i casi, il valore del contributo non potrà comunque superare il 15% del costo dell’impianto.

Per tutti i beneficiari, l’importo delle agevolazioni aumenta di un 10% se gli impianti sono utilizzati anche per il riscaldamento oltre che per l’acqua sanitaria, o di un 15% aggiuntivo sull’importo base se gli impianti utilizzano captatori solari ad alta efficienza (tubi con isolamento sottovuoto).

Le due variazioni percentuali sono cumulabili.

Per le PMI il contributo è concesso nel rispetto della normativa comunitaria sugli Aiuti di stato (de minimis).

Il contributo sarà concesso sulla base dell’ordine di presentazione telematica delle domande di contributo, fino a esaurimento dei fondi disponibili.

La presentazione delle domande prevede una procedura che si articola in due fasi: dalle ore 9 del trentesimo giorno di calendario successivo alla data di pubblicazione dell’avviso pubblico gli interessati potranno collegarsi al sito www.sviluppo.lazio.it e prenotarsi.

Attraverso la compilazione on-line sul sito si otterrà la prenotazione telematica, vale a dire un numero di priorità, fino a copertura del 100% delle risorse stanziate, con un’ulteriore quota del 50%o prenotata con riserva di futuro recupero in caso di rinunce o revoche delle domande utilmente collocate.

Le domande in formato cartaceo, corredate dalla documentazione richiesta, dovranno quindi essere inviate tramite raccomandata a Sviluppo Lazio entro 5 giorni lavorativi successivi all’invio telematico, secondo le modalità previste dall’avviso pubblico.

Ulteriori informazioni al Numero verde Investelazio 800 264 525.

Avviso pubblico per la concessione di incentivi per la realizzazione di impianti solari per uso termico
Vedi (in formato .PDF)

Modulo di domanda
Vedi (in formato .PDF)

Calcolo del contributo
Vedi (in formato .xls)

Dichiarazione fine lavori – domanda di erogazione del contributo
Vedi (in formato .doc)

pubblicato in data:

ambiente energia energie rinnovabili PMI progettare e costruire Regione Lazio