tag: Tecnologia

Decibel

Che cos’è il decibel e come si calcola Il decibel è l’unità di misura convenzionale con la quale in acustica si indica il livello del fenomeno acustico. La relazione che lega la sensazione sonora al fenomeno che l’ha generata è di tipo esponenziale e non lineare. Per cui si è riscontrato che raddoppiando la pressione […]...

Vespaio

Che funzione ha e come è fatto il vespaio Il vespaio è uno dei sistemi più semplici di protezione dall’umidità che si possono prevedere negli attacchi a terra degli edifici per assicurare che l’acqua contenuta nel terreno non si infiltri nelle strutture a diretto contatto con esso o non renda umidi i locali seminterrati o […]...

Qual è lo schema statico di una capriata

La capriata, se riceve carichi solo nei nodi e se in questi gli assi degli elementi convergono in uno stesso punto, è soggetta a sforzi di trazione (il monaco e soprattutto la catena) o compressione (i puntoni); altrimenti i carichi che gravano sui puntoni generano in essi dei momenti flettenti mentre le eccentricità nei nodi […]...

Quali sono le modalità di trasmissione del rumore e quali i limiti di intensità sonora all’interno degli edifici per garantire condizioni di benessere acustico

La trasmissione del suono da una sorgente al ricevitore può avvenire in diversi modi e per diverse vie. Le traiettorie seguite possono riassumersi in due gruppi: via aerea; via strutturale A sua volta il primo gruppo può essere ricondotto a due sottogruppi: il primo, rumore trasmesso attraverso condotti, finestre, ed altri passaggi d’aria; il secondo […]...

Strutture di fondazione

Le strutture di fondazione collegano le strutture di elevazione al terreno, in modo tale da garantire che queste ultime siano sostenute dal terreno stesso. Dovrà pertanto sussistere una condizione di equilibrio fra le sollecitazioni trasmesse dalla sovrastruttura e la reazione del suolo. A tal fine si dovrà sempre verificare il comportamento del suolo per determinarne […]...

Nel caso di una struttura di tipo puntiforme (pilastri e travi) come si contrasta l’azione del vento

La funzione di controventamento può essere assolta con l’inserimento di nuclei irrigidenti (blocchi scala e/o ascensore) ai quali verrà aggrappata, tramite gli orizzontamenti, l’intera maglia strutturale. Nel contesto strutturale il posizionamento dei nuclei di controventatura deve risultare il più simmetrico possibile rispetto agli assi principali dell’edificio. Se necessario inoltre, questi possono unirsi con setti in […]...

Quali sono e quali proprietà devono avere i materiali isolanti acustici

I materiali con capacità fonoassorbenti devono essere in grado di intrappolare l’energia di vibrazione delle onde sonore e di dissiparla, trasformandola in calore a mezzo degli attriti, in modo tale che la quantità di energia sonora trasmessa sia molto ridotta rispetto a quella assorbita. E’ evidente che inserendo uno strato di materiale fonoassorbente nell’organizzazione di […]...

Qual è il diagramma di passaggio di una diatermica attraverso una parete esterna

Nel periodo invernale gli elementi costruttivi costituenti l’involucro di un edificio riscaldato sono interessati dal passaggio di calore prodotto all’interno, verso l’ambiente esterno caratterizzato da una temperatura più bassa. La trasmissione del calore avviene all’interno dei corpi solidi per conduzione, mentre tra i corpi solidi e l’aria per convezione e irraggiamento. L’isolamento fornito da una […]...

In base a quali caratteristiche un materiale si definisce isolante

Si devono innanzitutto distingure gli isolanti termici dagli isolanti acustici, anche se in alcuni casi si trovano materiali in grado di soddisfare entrambi i requisiti. Tutti i materiali che hanno un’elevata resistenza termica (R = S / lambda) e quindi una scarsa capacità di trasmettere calore, espressa dal valore del coefficiente di conducibilità termica lambda […]...

Quale deve essere la giusta esposizione di un edificio rispetto ai punti cardinali

La collocazione dell’edificio nell’area interessata deve comportare un’attenta valutazione della sagoma e dell’altezza degli edifici circostanti, in relazione al percorso del sole in inverno ed in estate, al fine di individuare le zone d’ombra e le zone di massima insolazione. Nei climi temperati l’orientamento da preferire è quello con sviluppo dell’edificio lungo la direzione Est-Ovest (asse […]...