serve un consiglio, un'informazione... - i post di venerdì 21 settembre 2012

i post di venerdì 21 settembre 2012

daniela : [post n° 299083]

frazionamento di unita' abitative

Buongiorno a tutti,
volevo sapere cosa comporta suddividere un'unica unita' abitativa in 3 alloggi distinti tenendo presente che attualmente ci sono gia' 3 cucine (con planimetrie depositate in comune e anche catastali).Trattasi di un cascinale. Quale pratica bisognerebbe presentare in comune? Quali sono i costi in comune e al catasto?grazie per l'aiuto.
ROBERTO : [post n° 299081]

CILA comune di Roma

In qualità di proprietario di un immobile in roma municipio VI devo presentare una CILA per variazione spazi interni (abbatto 2 tramezzi e unisco ingresso e cucina con soggiorno) vorrei sapere quanto segue:
1 - in qualità di ingegnere vorrei presentarla io come tecnico progettista Dl e proprietario, ma sembra ci sia, dal modulo, un problema di compatibilità;
2 - non ho concessione edilizia ma solo planimetria catastale del 1939 ma
franci : [post n° 299079]

Insegnare costruzioni ai geometri

Ciao, quest'anno insegno costruzioni in una scuola privata per geometri alle classi V. Qualcuno che sia nella mi stessa posizione mi saprebbe dire se insegna ancora con il metodo delle tensioni ammissibili o quello degli stati limite? Perchè i testi recenti spiegano tutti e due, e molti colleghi usano ancora le tensioni ammissibili.
Grazie mille!
mao : [post n° 299077]

Compilazione SCIA

Ciao a tutti, sto entrando ora nell'arduo mondo lavorativo,
quindi poca esperienza, sto realizzando pratiche per una scia, diversa distribuzione interna, elaborando il disegno mi sono accorto che il catastale differisce dalla realtà per una rientranza di circa 2m che entra nell'appartamento confinante come risolvo?
Mi baso sul mio rilievo e poi faccio aggiornamento catastale
stef : [post n° 299075]

ingresso con angolo cottura per docfa

Ciao a tutti,
sto facendo una variazione catastale di un fabbricato A4 e il primo tentativo è stato respinto per mancanza dell'indicazione dell'angolo cottura o cucina. In realtà il fabbricato è sprovvisto di cucina e l'ang.cottura è compreso nell'ingresso (e costituito solo da un piccolo piano cottura da campeggio e lavabo). Nel calcolo dei vani questo ingresso/angolo cottura va calcolato come vano utile o posso indicarlo, secondo voi, come accessorio? Grazie!
MRBLUE : [post n° 299071]

PROGETTO_RESTAURO

...non trovavo un titolo adatto al tema del discorso ed ho optato per questo ma comunque...oggi mi sono imbattuto in una telefonata con la soprintendenza di Roma, l'architetto preposta delucidandomi sul dal farsi per una manutenzione d'urgenza in un convento del 1300 finisce il discorso con un perentorio 'POSSIBILMENTE IL TUTTO DEVE ESSERE SOTTOSCRITTO DA UN ARCHITETTO!!'...oltre all'ovvia ruota di pavone da parte mia pregustavo la faccia del mio datore di
ArkItaka : [post n° 299069]

Lavorare Fuori

Salve Cari Colleghi. Sono un Architetto e lavoro, o cerco di farlo al meglio, nel Napoletano.
Ho preso la decisione di cercar fortuna altrove. Tra le mie mete c'è la Svizzera Italiana, li non servirebbe nemmeno imparare la lingua perchè l'italiano è la lingua madre, inoltre, c'è una ottima possibilità di trovare un'impiego dignitoso come architetto.
Coloro i quali sono della mia zona e sono interessati a cambiare aria come me
Ale : [post n° 299065]

Antibagno WC accessibile al pubblico

Buongiorno a tutti,
sto progettando per un futuro intervento un bagno in locale aperto al pubblico che deve essere accessibile.
Ho un dubbio che i tecnici comunali non hanno saputo colmare.
Partendo dal presupposto che seppur non vengono determinate (da norma) le dimensioni per gli antibagni da inserire prima del wc, penso che si debbano comunque rispettare i minimi dimensionali per i passaggi a seconda del posizionamento delle porte e delle
Alice : [post n° 299054]

Nuovo studio architettura

Ho lavorato per tanti anni presso uno studio di architettura di Mialno (dove avevo molte responsabilità) che attualmente ha ridotto drasticamente il personale. In pratica sono rimasti soltanto i titolari che "ogni tanto" mi propongono una collaborazione esterna.
Attualmente non sono più riuscita a trovare nessun tipo di collaborazione presso altri studi in tutta la lombardia.
Ho intenzione di aprire il mio studio di architettura vicino a Pavia, ma non so
commercialista_MG : [post n° 299050]

cambio destinazione d'iuso

Buongiorno,
sono una commercialista ed ho bisogno di alcune info in merito al cambio di destinazione d'uso da a/10 ad a/3-a/2. La situazione è questa stabile sito in Milano zona via Quaranta derivante da una riqualificazione (credo che si chiami così quando un costruttore tiene gli involucri e riedifica gli spazzi interni) con obbligo in origine di mantenere una certa volumetria ad uso commerciale. Ora ho la necessità di effettuare un
archi : [post n° 299044]

nullaosta paesaggistico 167

Ciao a tutti,
mi è stato chiesto di sanare un abuso (sanabile) fatto in una villa in zona vincolata.
oltre alla redazione di una dia in sanatoria devo richiedere un nulla osta paesaggistico per la 167.
ho due domande.
1)qual è la procedura per il nulla osta?
2)a quanto ammonta una parcella per questi lavori?
grazie a tutti
sara : [post n° 299022]

corsi sulla sicurezza

salve colleghi, un'informazione
per poter esercitare nel campo della sicurezza sui posti di lavoro, quale corso devo fare? perchè è diverso dal corso di 120 ore per la sicurezza dei cantieri, giusto?
e gli ordini organizzano entrambi?
mtg1979 : [post n° 299020]

momento e teglio paratie

CARISSIMI,
VI SCRIVO PER UN QUESITO DI GEOTECNICA DELLA MASSIMA URGENZA, AVREI BISOGNO DI UN ESERCIZIO COMPLETO RELATIVO AL CALCOLO DI MOMENTO E TAGLIO DI UNA PARATIA ANCORATA CON UN SOLO ORDINE DI TIRANTI POSIZIONATI IN TESTA .
IL TERRENO E' INCOERENTE E IN ASSENZA DI FALDA. PREFERIBILMENTE CON ANCORAGGIO A QUOTA ZERO.
VANNO BENE ANCHE APPUNTI A MANO LIBERA, FOGLI DI CALCOLO, QUALUNQUE COSA, L'IMPORTANTE E' CHE CI SIA IL

i post di venerdì 21 settembre 2012