gestione del territoriola bacheca di professione architetto: parola chiave gestione del territorio

[post n° 308500]

Città in transizione - transition towns

Ciao a tutti, vorrei riallacciarmi a un messaggio del sempre interessantissimo Edoardo per proporre un tema di discussione che mi sta molto a cuore.
Edoardo sostiene - anche giustamente, sebbene noi in questo campo si abbia idee leggermente diverse - che la via per il futuro potrebbe essere la crescita sostenibile.
Recentemente, in biblioteca, mi è venuto tra le mani un bellissimo libro che si intitola "manuale pratico per la transizione",
[post n° 269563]

conservazione.. per salvare l' italia

buonasera a tutti
alla luce di ciò che sta accadendo in italia dove ogni anno ettari di territorio fertile vengono sepolti sotto il cemento, dove paesaggi incontaminati e cari alla storia vengono danneggiati da anonime costruzioni formanti tristi zone residenziali e artigianali, desidererei tantissimo intraprendere un attività che vada contro tendenza e mettere a disposizione tutta la mia cultura di architetto per proteggere il nostro patrimonio costruito storico e il paesaggio
[post n° 257437]

Disastro nucleare in Giappone

Quali scenari porterà un eventuale (totale) disastro nucleare in un'economia globale già provata dalla Crisi.
Quali politiche energetiche ci aspettano?
Un pensiero al popolo giapponese e a quei bambini rimasti soli, sperando che la situazione non degeneri del tutto.
[post n° 252291]

L'architettura di sopravvivenza

"L'architettura di sopravvivenza", di Yona Friedman. Qualcuno ha letto questo libro? Sarei curiosa di sapere che ne pensate... Yona Friedman può sembrare un pazzo e un visionario, ma ha scritto, più di 30 anni fa cose, probabilmente, sono il nostro futuro prossimo, nella vita e nella professione.
P.S. x Ily: tu sembri particolarmente sensibile a questi temi... se non l'hai ancora letto te lo consiglio vivamente.
[post n° 192335]

Villettopoli

Mi piacerebbe sapere la vostra opinione sul fenomeno, che a me sembra ormai dilagante, delle lottizzazioni a base di villette a schiera, mono o bifamiliari nelle periferie estreme delle grandi città o nei comuni limitrofi: sulla loro qualità architettonica ma sopratutto come "tessuto urbano", e anche sulla loro sostenibilità ambientale (non tanto per la costruzione e manutenzione in se, ma sullo stile di vita che comporta vivere in una di quelle