Trasformare una vista 3D in 2D

Accade spesso di dover far convivere nella stessa tavola disegni bidimensionali e modelli tridimensionali. Per risolvere il problema di questa convivenza, il metodo canonico è quello di usare diverse viewport in paperspace. Possiamo anche creare un profilo dai solidi che compongono il nostro modello con il comando SOLPROF. Ma esiste anche un’alternativa più versatile: la stampa su file DXB. Questo plotter virtuale, ci permette di trasformare in linee 2D una qualsiasi vista del nostro modello tridimensionale. Infatti ci permette di tradurre in disegno le istruzioni che vengono inviate a un plotter vettoriale in fase di stampa. Il procedimento è il seguente.

Fase 1 – creazione del plotter su file DXB

Dobbiamo innanzitutto aggiungere il plotter DXB all’elenco di quelli a nostra disposizione in fase di stampa. Andiamo sul menu: File -> Plotter Manager e nella finestra successiva avviamo il programma: Add-A-Plotter Wizard Andiamo avanti fino alla pagina in cui si richiede il modello di plotter. Nel primo riquadro selezionamo AutoCAD DXB File Nel secondo riquadro abbiamo una sola scelta: DXB file. Andando avanti fino alla fine, avremo aggiunto il plotter DXB File alla lista dei plotter a nostra disposizione. Quindi è un’operazione che andrà fatta una sola volta.  

Fase 2 – stampa su file DXB

A questo punto abbiamo tutti gli strumenti per poter creare il nostro file DXB. Apriamo il file del modello 3D, impostiamo la vista che desideriamo stampare, e selezionamo il plotter DXB File come stampante. Questo plotter stampa su File: quindi facciamo bene attenzione a dove andiamo a salvare il file che verrà creato. Un’ultima occhiata alla vista, controlliamo l’opzione per le linee nascoste,… stampa. Viene creato il file nella cartella che abbiamo indicato.

Fase 3 – da DXB a DWG

Non ci resta che trasformare il file DXB appena creato in un disegno DWG. 1. Apriamo un nuovo disegno. 2. Digitiamo il comando DXBIN. (oppure menu: Insert -> Drawing Exchange Binary) 3. Selezioniamo il file che abbiamo creato in precedenza. Quello che vedete non è un modello tridimensionale, ma la proiezione 2D della vista che avete scelto. Avvertenze: Il disegno che risulta è composto soltanto da linee. Quindi un arco o un cerchio, vengono comunque tradotti in tanti piccoli segmenti. Se la qualità del disegno dovesse essere troppo grossolana, il suggerimento è di stampare su un foglio più grande (un A0 invece di un A4).

Conclusioni

Quali sono i vantaggi di questo metodo rispetto all’uso di viewport in paperspace? Il primo vantaggio è quello di poter modificare, correggere, eventuali errori, non ultimi i difetti derivanti dall’algoritmo delle linee nascoste, non sempre impeccabile. Il vantaggio di poter operare su un disegno 2D, ci permette anche di poter lavorare sulla vista tridimensionale in maniera più libera; un esempio classico è la possibilità di aggiungere oggetti bidimensionali (alberi, persone, immagini raster) alla vista 3D, oppure di poter comporre più facilmente piante e viste tridimensionali. keywords: Stampa su file DXB Viste tridimensionali in wireframe

pubblicato in data: