Firenze, una facciata nuova e sostenibile per il noto brand di moda Braccialini

concorso di idee - due gradi

pubblicato il:

Proroga | Consegna 1a fase entro il 28 febbraio 2022

La Graziella Holding S.p.A. proprietaria del marchio Braccialini in collaborazione con l'Ordine degli Architetti di Firenze, promuove un concorso di idee per ripensare la facciata dello stabilimento di Scandicci che prospetta l'autostrada, visibile da numerosi punti di rilevanza territoriale.

L'obiettivo è comunicare lo spirito del Marchio Braccialini, storica azienda di moda fiorentina che opera sul territorio da oltre 60 anni e acquisire il miglior progetto realizzabile.

La proposta dovrà contenere il miglioramento della facciata dello stabilimento esaltando le caratteristiche del Marchio Braccialini, legate sia al settore lusso che all'attenzione alla sostenibilità e al progetto green.

Ogni progetto dovrà quindi tendere a soluzioni architettoniche e di design che garantiscano le "radici storiche" e al tempo stesso la contemporaneità del marchio, mostrando con chiarezza le scelte rivolte alla sostenibilità ambientale, alla sostenibilità dei materiali, alla durabilità, al risparmio energetico ed alla facilità di manutenzione.

Il progetto richiesto in estrema sintesi dovrà essere la facciata muta con proposte di specifici materiali, colori e l'inserimento dei nuovi loghi sulla stessa.

STATO DI FATTO E LINEE GUIDA PER IL PROGETTO

Allo stato attuale, l'immobile presenta una parete verde costituita da piante di edera che la Proprietà intende eliminare per il loro stato di salute non più recuperabile.

La superficie verticale interessata al rifacimento consiste in circa mq.1500, sviluppata su tutta la lunghezza di 125 m del fronte dell'immobile (lato autostrada), per un'altezza di 12 m, limite imposto dalle norme Comunali e, pertanto, da mantenere.

Le proposte dovranno mantenere la struttura portante per consentire la circolazione dell'aria, quindi con ridotta resistenza al vento per limitare l'effetto vela e dovranno considerare rivestimenti/strutture leggeri, permeabili al vento e con un facile sistema di ancoraggio alla struttura esistente.

I materiali utilizzati dovranno essere compatibili con la normativa vigente per la prevenzione di incendi e dovrà essere considerata la facilità in fase di manutenzione.

Nello specifico, ecco gli obiettivi per punti:

  • La struttura metallica dovrà rimanere elemento portante della nuova installazione
  • Si dovranno inserire oltre alla insegna Braccialini con logo, altri 2 loghi di cui uno (Devon&Devon) da posizionare direttamente sulla parete in cemento identificata nei disegni allegati come prospetto laterale e non sulla struttura metallica.
  • Particolare attenzione alla posizione delle finestre dell'edificio che non corrispondono sempre con le fotometrie della struttura metallica. Le visuali dalle finestrature degli uffici e del magazzino devono essere lasciate libere.
  • Non si possono realizzare elementi luminosi di qualsiasi tipo, video, con cambi di colore che possano distrarre la guida di veicoli che percorrono l'autostrada, per divieti al codice della strada
  • La veduta dall'autostrada è quella più importante e quindi da privilegiare. 
  • Particolare attenzione alle barriere antirumore che fiancheggiano l'autostrada, che anche se realizzate in vetro, hanno un impatto sulla visibilità dello stabilimento.

La partecipazione al primo grado del concorso è in forma anonima, il secondo grado in forma palese

  • Nella prima fase è richiesta l'elaborazione di una proposta ideativa che consenta alla giuria di scegliere i 5 progetti che accederanno alla seconda fase.
    È richiesta la consegna di una relazione illustrativa che descriva le motivazioni, il concept generale, le caratteristiche del progetto + 3 tavole in formato A3 che contengano il concept dell'opera, render bidimensionali/tridimensionali, elaborati tecnici di particolari e tutto ciò che è ritenuto necessario per la comprensione del progetto.
  • Nella seconda fase i partecipanti dovranno elaborare il progetto e la consegna di una relazione illustrativa dettagliata + 2 tavole in formato A1 che contengano l'evoluzione del concept dell'opera presentato in prima fase, render bidimensionali/tridimensionali, elaborati tecnici di particolari e tutto ciò che è ritenuto necessario per la comprensione del progetto.
    È inoltre richiesto il calcolo sommario della spesa per la realizzazione e un video simulazione in movimento lungo l'autostrada.

Criteri di valutazione 1° grado

I progetti saranno valutati sulla base di:

  • Qualità, originalità e impatto della soluzione proposta | fino a 50 punti
  • Inserimento della soluzione nel contesto | fino a 30 punti
  • Realizzabilità della soluzione proposta | fino a 20 punti

Giuria

  • Dott. Gianni Gori, Amministratore Delegato della Holding
  • Dott. Giacomo Gori, Direttore Commerciale - Marketing - Retail del Gruppo
  • Dott. Marco Benevieri, Direttore Creativo
  • Ing. Giuseppe Fiorucci
  • Arch. Antonio Salvi
  • Arch. Barbara Ponticelli 7
  • Arch. Sandro Cammilli (coordinatore)

Premi

  • 1° classificato: 16.000 euro
  • 2° - 5° classificato: 3.500 euro

Bando | Disciplinare | ulteriore documentazione
[ architettifirenze.it ]