Tra Medioevo, luci e colori

Nell’immaginario collettivo, un centro congressi è spesso sinonimo di business e razionalità, concetti tendenzialmente considerati molto lontani dall’arte. Il Centro Congressi Medioevo di Olgiate Comasco unisce, invece, questi aspetti, grazie a un’installazione a LED che fa dell’illuminazione una chiave per migliorare meeting aziendali, convegni e iniziative culturali, cuore dei servizi offerti.

Il progetto, candidato alla prima edizione del Premio Codega e denominato Medieval Sensation Colours, è stato realizzato dal lighting designer e light artist Romano Baratta ed è caratterizzato da campiture di luce colorata che avvolgono l’intero complesso medievale evidenziando i diversi spazi fatti di pieni e di vuoti. L’accostamento cromatico, in linea con le decorazioni medievali, rende l’ambiente favolistico. Un intervento che vuole far da ponte tra l’antichità e la contemporaneità, manifestando quest’unione nella sua essenza più profonda.

medieval-sensation-colours-baratta

Nonostante i colori utilizzati, gli spazi sono totalmente agibili e utilizzabili senza problematiche funzionali o tecniche, illuminati in modo differente rispetto allo standard senza essere penalizzati. Per scelta progettuale, nell’integrazione con il contesto architettonico, si è cercato di riutilizzare l’impianto e, nel limite del possibile, gli apparecchi esistenti, ma soprattutto, per rispettare i limiti di portata del complesso e non impattare sui costi energetici, cui adempie la struttura comunale, sono stati prescelti apparecchi a tecnologia LED.

Il concept iniziale

Il progetto ha previsto in primis lo sviluppo di un light concept che elaborasse in modo coordinato l’intero progetto esecutivo, nel rispetto di tutte le fasi necessarie e dei beni culturali, considerando risparmio energetico, economico e non nocività. Obiettivo era anche quello di non invadere o danneggiare l’impianto esistente e l’architettura nonché quello di riutilizzare al meglio gli apparecchi esistenti. Una sfida tecnica per far uscire tutte le potenzialità presenti e sviluppare un’illuminazione innovativa e contemporanea senza limitazioni.

medieval-sesnation-baratta2

Le scelte tecnologiche

Medieval Sensation Colours è stato eseguito con apparecchi di illuminazione a LED di SpotlightFresneLED 250 RGBW, 250W, con alimentazione e gestione base integrata, sistema DMX, fascio da 16° a 50°, con possibilità di ottenere 16 milioni di colori e tutte le gradazioni di bianco da 3000K a 6500K. A questo si sono aggiunti gli apparecchi Mini LED 15 RGB, 15W totali (5 chip da 3W l’uno), alimentazione e gestione base integrata, sistema DMX, fascio 45°, con la possibilità di ottenere molteplici colori. Sono state utilizzate anche sorgenti LED di varie tipologie sui prodotti di illuminazione esistenti. In totale, per il cablaggio completo del progetto sono stati utilizzati circa 400m lineari di cavo elettrico.

 

pubblicato in data: 12/03/2015

, , , , , ,