render di Alessio Vittori
testo a cura di

 V-Ray è il motore di rendering fiore all'occhiello della Chaos Group.

Il nome di V-Ray è talmente importante da risultare appetibile persino a coloro i quali non appartengono direttamente a categorie di professionisti che lo utilizzano direttamente.

Esso è, d'altro canto, lo strumento principale di qualunque progettista, da un architetto ad un designer.

V-Ray: perché è importante

La prima ragione per cui il motore di rendering risulta insostituibile, è nella sua stessa natura, ovvero la possibilità di consentire agli architetti di poter comunicare le loro idee.

Un progetto, infatti, prima di vedere la luce ha bisogno di superare un test di fondamentale importanza: stiamo parlando della valutazione del rendering effettuata del cliente, il quale desidera di potersi proiettare a livello immaginario all'interno del progetto.

Calandoci nel tecnicismo, invece, ecco un elenco delle funzionalità specifiche incluse all'interno del motore di rendering, che tra le altre cose è compatibile con quasi tutti i maggiori e principali software di programmazione, come vedremo più avanti.

V-Ray risponde alla sempre più diffusa necessità degli utenti di manipolare ogni aspetto di un lavoro, personalizzando il più piccolo dettaglio pur di risultare originale e quindi interessante.

  • GI: ovvero Global Illumination, rappresenta l'illuminazione globale, definita indiretta dai più esperti
  • DoF: alias profondità di campo, permette la realizzazione di render gestendo la sfocatura di alcuni oggetti all'interno della scena
  • Raytracing: una tecnica di illuminazione che traccia il viaggio di ogni raggio emesso dalla sorgente luminosa
  • Photon Mapping: consiste in un complesso sistema di illuminazione che sviluppa una mappa di fotoni per illuminare la scena
  • Fur: la cui funzione è quella di realizzare chiome e/o pellicce

Ma caratteristiche e prestazioni di V-Ray vanno di pari passo, facendo del motore di render un alleato imprescindibile in fase di post-produzione, al pari di programmi specifici a questa funzione come Photoshop.

Un aspetto apparentemente banale è quello della velocità del motore.

Ebbene, V-Ray è un motore di rendering estremamente veloce. Questo si traduce in tempi rapidi di esecuzione, quasi in tempo reale. Sarà dunque possibile realizzare delle animazioni grafiche di alta qualità ad un'elevata velocità, garantendo un effetto suggestivo al cliente, qualora gli venissero proposte delle viste realizzate in tempo reale del modello tridimensionale.

Questo vantaggio assume tratti straordinari se pensiamo alla facilità d'integrazione di V-Ray con programmi di progettazione 3D come Google SketchUp, Rhinoceros o 3DS Studio Max. Un altro programma con il quale V-Ray ha un ottimo rapporto è Cinema 4D, all'interno del quale è possibile creare dei veri e propri materiali attraverso lo strumento V-Ray Materials.

V-Ray è infatti dotato di una ricca libreria di materiali, realizzabili oppure pronti per un utilizzo immediato.

Questo è un ottimo incentivo per un cliente desideroso di vedere i propri sogni manifesti su di un'immagine. Lavorare nel dettaglio con i materiali e le loro specifiche caratteristiche garantisce una riuscita del rendering quanto più possibile e vicina alla realtà.

Per raggiungere tale obiettivo, però, è necessario riuscire a controllare luce e ombra in maniera impeccabile: questa è senz'altro l'impresa più ardua nella realizzazione di un rendering di alto livello; manipolare questi due elementi significa aver già compiuto l'80 per cento del lavoro restante ai fini di una buona riuscita del rendering finale.

Nello specifico, V-Ray sfrutta, tra le altre, una tecnica di illuminazione chiamata Irradiance Map, che forse può essere ritenuta la caratteristica più importante di questo motore di rendering.

L'Irradiance Map, infatti, permette la definizione di vere e proprie mappe di illuminazione da applicare alle proprie scene tridimensionali, il tutto in maniera rapida e facilmente scalabile.

Ultima ma non per importanza, vi è una caratteristica esterna al motore di rendering, ovvero la possibilità di poter seguire corsi online estremamente specifici su V-Ray, per metabolizzare al meglio le sue funzioni, apprendere l'uso degli strumenti a disposizione (a seconda del programma di appoggio) e garantirsi un lavoro più minuzioso e fluido, sotto ogni punto di vista.

Ti è piaciuto l'articolo e vuoi diventare un esperto nella realizzazione di render mozzafiato?
GoPillar Academy mette a disposizione il Corso Avanzato di V-Ray per Cinema 4D e il Corso Avanzato di V-Ray per 3D Studio Max, ognuno ad un costo speciale di soli 109€ invece di 349€!

Utilizza il codice sconto
PROFESSIONEARCHITETTO e assicurati i Corsi!

render di Michele Parente