categoria: partecipazione

Progettazione partecipata – Associazioni, cooperative e gruppi

Che si occupino di quartieri difficili, di progettare nuovi pezzi di città o di creare spazi verdi a misura di bambino, i professionisti che lavorano nella partecipazione hanno la necessità di associarsi con altri esperti per mettere in comune competenze e attitudini complementari. A differenza di altri settori dell’architettura, è molto improbabile imbattersi nel progettista […]...

Progettazione partecipata – corsi

Master, corsi di specializzazione, seminari…integrano la preparazione finalizzata alla laurea, fornendo le competenze specifiche che gli insegnamenti universitari “tradizionali” tendono a trascurare. L’importante è non illudersi che possano sostituire l’esperienza sul campo! Oltre a tenere d’occhio i riferimenti elencati di seguito, non dimenticate di visitare i siti delle singole associazioni, che spesso svolgono attività didattica […]...

Progettazione partecipata – In giro per il mondo

Nei Paesi di cultura anglosassone i vantaggi del coinvolgimento degli utenti finali nei processi di pianificazione e progettazione sono stati intravisti a partire dagli anni ’60 e ’70. In Italia, ma anche in altre aree del Mediterraneo, i tempi sono stati decisamente più lunghi… Uno sguardo al di là dell’Oceano e in altre parti dell’Unione […]...

Architetti nella complessità: partecipare per affrontare una crescita metodologica

Massimo Bastiani architetto, svolge attività professionale maturando la propria esperienza nei settori dell’urbanistica ambientale ed architettura ecologica. Docente presso l’Università degli Studi di Roma la Sapienza Facoltà di Architettura LUDI, Corso di Progettazione Ambientale dal 2003. Esperto valutatore della Commissione Europea per il V° e VI° Programma Quadro per la DG TREN (Transport and Energy). […]...