RI.U.SO. Rigenerazione Urbana Sostenibile

Rho (MI), 20 e 21 aprile 2012

Il Consiglio Nazionale degli Architetti PPC invita a "RI.U.SO", un'iniziativa volta ad incentivare la rigenerazione urbana sostenibile, che si terrà al Forum "Casa e città per disegnare un futuro possibile", presso il Salone Internazionale del Mobile, nei giorni 20 e 21 aprile.

Parteciperanno esponenti del Governo, delle Pubbliche Amministrazioni, del mondo dell'impresa, delle professioni e delle politiche ambientali per identificare gli strumenti operativi capaci di promuovere il progetto di Rigenerazione Urbana Sostenibile.

All'Auditorium Stella Polare della Fiera di Milano Rho- Pero il presidente del CNAPPC Leopoldo Freyrie presenterà il programma di Rigenerazione Urbana Sostenibile e il direttore del CRESME Lorenzo Bellicini relazionerà  sulla Ricerca sullo stato del patrimonio edilizio nazionale.

Ad illustrare temi l'architettura della città di domani saranno presenti in tre diverse sessioni gli architetti: Mario Cucinella - Architetture low cost e case passive, Benedetta Tagliabue - Spazi pubblici, Andrea Boschetti | Metrogramma - Riuso, Mobilità sociale e nuove tipologie abitative e Stefano Boeri - Visioni urbane.

Fino all'esaurimento dei posti disponibili gli iscritti al Forum avranno la possibilità di accedere gratuitamente al Salone internazionale del Mobile.

Appuntamento: 20 e 21 aprile 2012. Orari: 10.00 -13.30 (venerdì, prima sessione) 15,00 - 18,30 (venerdì, seconda sessione) 9,30 - 11,30 (sabato, terza sessione) 11,30 - 14,00 (sabato, tavola rotonda. Presso: Auditorium Stella Polare, Fiera di Milano, Rho.

Programma e registrazione alle sessioni del Forum: www.riuso01.it/programma-milano


Il Forum rappresenta una importante occasione per proporre al Paese un concreto programma di sviluppo incentrato sulla rigenerazione delle città, dove si produce l'80% del PIL nazionale. Pena la propria decadenza, i centri urbani hanno bisogno di essere ripensati, anche con il contributo degli architetti, per affrontare le sfide della globalizzazione e della sostenibilità ambientale e sociale.

Sulla base degli esiti del "Rapporto CRESME" saranno proposte dagli attori coinvolti strategie di azione mirate ad arginare il decadimento dell'edificazione pubblica e privata, e informare la società civile sulla improrogabile urgenza di adeguare tale patrimonio agli standard di sicurezza ed energetici, sul restauro dei beni culturali, sul recupero degli spazi pubblici e del verde, sull'innovazione delle reti tecnologiche.

L'iniziativa è promossa da: Associazione Nazionale Costruttori Edili | Consiglio Nazionale Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori | Legambiente.

pubblicato in data: - ultimo aggiornamento: