Expo dopo Expo. Le eredità urbane di 7 Expo immortalate da 8 grandi fotografi

Milano, 5 - 20 novembre 2015

Inaugura il 5 novembre all'Ordine degli Architetti di Milano una rassegna di scatti d'autore. Il tema della mostra fotografica è il post Expo. Ad essere immortalate, da otto grandi fotografi, sono le eredità urbane lasciate dalla diverse edizioni dell'Esposizione universale in sette diverse città, compresa Milano.

Expo dopo Expo | 89 scatti e 8 fotografi

Claudio Sabatino (Siviglia 1992), Marco Introini (Lisbona 1998), Claudio Gobbi (Hannover 2000), Maurizio Montagna (Svizzera 2002) e Gabriele Basilico (Saragozza 2008), Pierfrancesco Celada (Shanghai 2010), Matteo Cirenei e Marco Menghi (Milano 2015).

Expo 1992 Siviglia di Claudio Sabatino (2009)

area espositiva 215 ettari - visitatori 36 milioni - tema l'Era delle scoperte

Expo 1998 Lisbona di Marco Introini (2009)

area espositiva 340 ettari - visitatori 11 milioni - tema Oceani, patrimonio del futuro

Expo 2000 Hannover di Claudio Gobbi (2009)

area espositiva 170 ettari - visitatori 18 milioni - tema Uomo, Natura & Tecnologia

Expo 2002 Suisse di Maurizio Montagna (2009)

area espositiva 42 ettari - visitatori 10 milioni - tema Il tempo o la Svizzera in movimento

Expo 2008 Saragozza di Gabriele Basilico (2009)

area espositiva 150 ettari - visitatori 5,5 milioni - tema Acqua e Sviluppo sostenibile

Expo 2010 Shanghai di Pierfrancesco Celada (2015)

area espositiva 531 ettari - visitatori 73 milioni - tema Una città migliore, una vita migliore

Expo 2015 Milano di Matteo Cirenei - Marco Menghi

area espositiva 131 ettari - visitatori 20 milioni - tema Nutrire il pianeta / energia per la vita

Nel 2009 - all'indomani dell'assegnazione dell'EXPO 2015 a Milano - l'Ordine degli Architetti di Milano realizzò in Triennale una rassegna fotografica d'autore e un catalogo per documentare lo stato dei luoghi di 5 Expo europee dopo la fine della esposizione. L'iniziativa ebbe allora un grande successo, e partiva da una considerazione ovvia: imparare dalle esperienze altrui attraverso le immagini. Oggi, 6 anni dopo, mostra e catalogo vengono riproposti, attualizzati e arricchiti da nuove testimonianze e valutazioni.

«Oggi, in occasione chiusura dell'Esposizione 2015, l'Ordine degli Architetti vuole sollecitare il dibattito pubblico sui alcuni temi quali la destinazione funzionale dell'area, il rapporto con la città metropolitana, il governo delle decisioni, la trasparenza delle procedure di incarico, il rapporto tra interesse pubblico e imprenditorialità privata, solo per citare le più importanti», affermano dall'Ordine.

Appuntamento: 5 - 20 novembre | Ingresso libero
Orario: lunedì - venerdì, ore 9.00-13.00/14.30-17.00
Sede: Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Milano, via Solferino 17-19 - Milano

pubblicato in data: - ultimo aggiornamento: