David Chipperfield Architects Works 2018. La Basilica palladiana riabbraccia di nuovo l'architettura contemporanea 

Vicenza, 12 maggio - 2 settembre 2018

Sarà inaugurata da David Chipperfield la nuova stagione di mostre che rivede la Basilica palladiana, fresca di restauro, cornice d'eccezione per l'architettura contemporanea d'autore.

Dal 12 maggio al 2 settembre, a dodici anni di distanza dall'ultima esposizione dedicata al duo giapponese Kazuyo Sejima/Ryue Nishizawa, sarà l'architetto britannico il protagonista assoluto dell'iniziativa promossa dal Comune di Vicenza e curata da Abacoarchitettura, nata con l'intento di consolidare lo storico sodalizio tra la città veneta e l'architettura.

L'esperienza vicentina, dopo l'apertura della sede milanese dello Studio e la Biennale di Venezia che l'ha visto impegnato nel 2012, sarà dunque un ulteriore tassello di rinforzo del legame tra Chipperfield e l'Italia che, come da lui stesso dichiarato "rimane la casa spirituale dell'architettura, dove si può comprendere pienamente l'importanza degli edifici non come singoli spettacoli, bensì come manifestazioni dei valori collettivi e scenari della vita quotidiana".

Mai sceso a compromessi di mode del momento, l'architetto londinese ha da sempre focalizzato l'attenzione sui valori sociali che generano l'architettura, marcando l'accento sulla forte relazione che intercorre tra progetto e contesto. Per Chipperfield l'opera architettonica parte da un'esigenza e non può prescindere dal luogo in cui prende vita, deve essere parte integrante del paesaggio e conforme alle necessità dell'uomo.

Durante la conferenza stampa che si è tenuta il 24 gennaio a Palazzo Chiericati , David Chipperfield ha presentato il progetto d'allestimento della mostra che vedrà esposti 15 progetti sviluppati dagli studi di Londra, Berlino, Milano e Shanghai.

David Chipperfield | Basilica di Palladio a Vicenza

Il concept della mostra

David Chipperfield Architects Works 2018, non sarà una vera e propria esposizione, bensì un percorso che guiderà il visitatore alla scoperta del processo di progettazione e creazione architettonica. L'obiettivo della mostra è di far scoprire come si lavora in un moderno studio di architettura in parallelo su diversi progetti, con differenti culture e diverse risorse.

Il lavoro di squadra quindi sarà il filo rosso che lega i 15 progetti in mostra sviluppati negli ultimi anni all'interno delle 4 sedi di DCA.

Da Londra a Berlino, da Milano a Shanghai, saranno i rispettivi team di progettazione a gestire la presentazione di ciascun progetto, facendo emergere così i diversi approcci e le differenti metodologie nell'affrontare le sfide culturali, professionali e intellettuali in grandi opere di livello internazionale, mettendo inoltre in risalto l'aspetto inerente la collaborazione tra i team di progettazione, i consulenti, i clienti e gli utenti finali. 

© David Chipperfield | David Chipperfield Architects Works 2018 - schizzo di progetto

© David Chipperfield Architects | In sequenza gli studi di Londra, Berlino, Milano e Shanghai

Sarà inoltre presente una panoramica introduttiva dei principali edifici completati dal 1985 (anno di fondazione dello studio David Chipperfield Architects) ad oggi a rappresentare un ulteriore supporto alla comprensione e all'analisi dei progetti in mostra, specchio - come emerso dalle parole di Chipperfield "di una maniera di lavorare".

Museo Jumex in Mexico City, ph Simon Menges

David Chipperfield Architects Works 2018

12 maggio - 2 settembre 2018
Basilica palladiana, Piazza dei Signori, Vicenza

www.chipperfield.abacoarchitettura.org

Elisa Scapicchio

© Riproduzione riservata

mag 12
set 02

David Chipperfield Architects Works 2018. La Basilica palladiana riabbraccia di nuovo l'architettura contemporanea  Basilica palladiana, Piazza dei Signori, Vicenza

segna in agenda su: OutlookGoogleYahooWindows Live (Hotmail)iCal (Mac OSX)aggiungi al calendario

pubblicato in data: