Inarcassa, al via prestiti d'onore per madri e giovani under 35

Rinnovato anche un fondo di garanzia per chi non ha redditi sufficienti per accedere al credito

Inarcassa pubblica i bandi 2015 per i prestiti d'onore riservati agli under 35 e alle madri con figli in età scolare o prescolare. La Cassa prende in carico il 100 per cento degli interessi e rinnova un fondo di garanzia per chi non dispone di redditi sufficienti per "passare" l'esame della banca.

up-to-date

Inarcassa pubblica i bandi 2015 per i prestiti d'onore riservati agli under 35 e alle madri con figli in età scolare o prescolare. La Cassa degli ingegneri e degli architetti prende in carico il 100 per cento degli interessi e rinnova un fondo di garanzia per i giovani che vogliono richiedere il prestito ma non hanno redditi sufficienti per accedere al credito.

Prestito d'onore per i giovani

Chi può richiederlo

Possono accedere al prestito gli iscritti ad Inarcassa con meno di 35 anni che godono della contribuzione ridotta e le professioniste madri di figli in età prescolare o scolare fino all'età dell'obbligo. Le madri e i giovani professionisti devono inoltre risultare iscritti a Inarcassa Online, essere in regola con tutti gli adempimenti previsti dalla Cassa, e quindi anche con il versamento dei contributi. Non bisogna, inoltre, aver beneficiato già di finanziamenti a carico di Inarcassa, ma vige un'eccezione: si può richiedere il finanziamento per la seconda volta se la somma degli importi richiesti non supera il tetto di 15mila euro.

Possono beneficiare del bando anche gli studi associati, purché composti integralmente da giovani.

A chi e come richiedere il finanziamento 

La richiesta va fatta tramite Inarcassa Online e conterrà una relazione in cui si specificano le finalità del finanziamento che va a coprire le spese di impianto dello studio e l'acquisto di strumenti informatici. Dovrà dunque essere presentato un progetto di utilizzazione che poi andrà rendicontato. Entro 60 giorni Inarcassa delibera e comunica all'interessato l'ammissione al finanziamento, dopodiché si apre l'istruttoria curata dalla Banca popolare di Sondrio, che avrà l'ultima e insindacabile parola sulla concessione del prestito.

Le domande sono istruite in ordine di arrivo e fino alla capienza della somma stanziata per il 2015, quindi è bene decidere e muoversi per tempo. Il bando scade il 31 marzo 2016.

Le condizioni del finanziamento

Il prestito è concesso su durate di 12, 24 o 36 mesi, mentre l'importo finanziabile va da 5mila a 15mila euro. L'abbattimento degli interessi a carico di Inarcassa è del 100 per cento. In pratica gli interessi li paga la Cassa.

Il fondo di garanzia

C'è poi un fondo di garanzia per i giovani iscritti che non hanno redditi sufficienti per passare l'istruttoria della banca. Il fondo opera attraverso una convenzione stipulata con il Tesoriere Banca Popolare di Sondrio.

di Mariagrazia Barletta

Tutte le info e la documentazione: www.inarcassa.it

pubblicato in data: