Homekeycontributo integrativo

contributo integrativo

tag contributo integrativo

Inarcassa, dichiarazione annuale 2016: attenzione all'esigibilità differita dell'Iva

Inarcassa, dichiarazione annuale 2016: attenzione all'esigibilità differita dell'Iva
Dal 1° gennaio 2016 è entrata in vigore una modifica al Regolamento Inarcassa che permette di corrispondere il contributo integrativo con le stesse modalità dell'Iva differita. Di questa novità tiene conto il modello per la dichiarazione obbligatoria del reddito (da inviare entro il 31 ottobre) che contiene alcune novità.

Inarcassa: se l'IVA non è esigibile il contributo del 4 per cento non va anticipato

Inarcassa: se l'IVA non è esigibile il contributo del 4 per cento non va anticipato
L'importo della fattura con Iva ad esigibilità differita rientra nel volume d'affari professionale annuo, sul quale si calcola il contributo integrativo, solo quando l'onorario viene effettivamente pagato dal committente. La novità, approvata dai ministeri vigilanti, è già nel Regolamento previdenza.

Appalti, requisiti dei progettisti e partecipazione dei giovani: in Gazzetta il decreto del Mit

Appalti, requisiti dei progettisti e partecipazione dei giovani: in Gazzetta il decreto del Mit
Nessuna grande apertura ai giovani. Risolto il nodo del versamento del contributo integrativo per le società partecipanti alle gare di progettazione. Definite le regole per l'inserimento nel casellario delle società.

Inarcassa: contributi minimi in sei rate anche nel 2017 (richiesta entro il 31 gennaio)

Inarcassa: contributi minimi in sei rate anche nel 2017 (richiesta entro il 31 gennaio)
Anche per il 2017 si può optare per la rateizzazione bimestrale dei contributi minimi. Inarcassa dà la possibilità di scegliere di versare i contributi minimi (soggettivo, integrativo e maternità) in sei rate bimestrali di pari importo, con prima scadenza fissata al 28 febbraio.

Inarcassa: come variano contributi e altri parametri nel 2015

Il soggettivo minimo arriva a 2.280 euro, mentre l'integrativo a 675 euro

Inarcassa: come variano contributi e altri parametri nel 2015
Per il 2015 i contributi minimi (soggettivo e integrativo) da versare ad Inarcassa sono destinati a subire piccole variazioni. Il soggettivo arriva a 2.280 euro, mentre l'integrativo a 675 euro. Le variazioni di tutti i parametri.

Inarcassa: agevolazioni per gli under 35 e suddivisione dei contributi in 6 rate

Inarcassa: agevolazioni per gli under 35 e suddivisione dei contributi in 6 rate
Le agevolazioni Inarcassa, che riguardano la rateizzazione dei contributi dovuti nel 2013, sono state estese anche agli under 35 e ai pensionati che proseguono l'attività. Prevista dal 2014 la possibilità di suddividere i pagamenti in 6 rate bimestrali.