Dl Agosto: ok ai concorsi per funzionari al Mibact e all'arsenale di Taranto

Arriva la stabilizzazione dei precari negli uffici per la ricostruzione dell'Aquila e del Centro Italia

Al via un corso-concorso di formazione che sarà bandito dalla Scuola nazionale dell'Amministrazione, con il supporto della Scuola dei beni e delle attività culturali, per selezionare la dirigenza tecnica del Mibact. A prevedere una nuova modalità di selezione per i funzionari del ministero dei Beni e delle attività culturali è il Dl Agosto, pubblicato nella Gazzetta ufficiale del 14 agosto.

Assunzioni - tramite concorso - anche all'arsenale militare di Taranto. Arriva inoltre la stabilizzazione dei precari che lavorano per la ricostruzione post-terremoto dell'Aquila e del Centro Italia.

Testo del Dl Agosto (n. 140 del 2020)

Selezione di dirigenti tecnici al Mibact tramite corso-concorso

Il Dl Agosto prevede la selezione di dirigenti tecnici nei settori della tutela e della valorizzazione del patrimonio culturale e del paesaggio mediante un corso-concorso di formazione che sarà bandito dalla Scuola nazionale dell'Amministrazione con il supporto della Scuola dei beni e delle attività culturali.

Sarà il bando di concorso a stabilire i numero di posti a concorso, i criteri di svolgimento dell'eventuale prova selettiva e delle altre prove d'esame (di cui almeno due scritti). Il bando potrà prevedere una terza prova scritta obbligatoria, volta alla verifica dell'attitudine all'esercizio degli specifici compiti connessi al posto da ricoprire. 

La commissione esaminatrice sarà nominata con decreto del ministro per i Beni culturali di concerto con il ministro della Pa.

Il corso-concorso - di durata massima di 12 mesi - si svolgerà presso la Scuola dei beni e delle attività culturali. Potranno accedere alla selezione i soggetti muniti di laurea specialistica o magistrale o di diplomi di laurea conseguiti secondo gli ordinamenti didattici previgenti al Dm 509 del 1999, purché siano dottori di ricerca o siano in possesso di un diploma di master universitario di II livello o di un diploma di specializzazione.

Al corso-concorso possono essere ammessi, inoltre, i dipendenti di ruolo delle pubbliche amministrazioni, muniti di laurea specialistica o magistrale oppure del diploma di laurea conseguito secondo gli ordinamenti didattici previgenti al Dm 509 del 1999, che abbiano compiuto almeno cinque anni di servizio, svolti in posizioni funzionali per l'accesso alle quali è richiesto il possesso della laurea.

Durante la partecipazione al corso e nel periodo di applicazione presso il Mibact è corrisposta una borsa di studio a carico della Scuola dei beni e delle attività culturali. Sono ammessi al corso un numero di candidati pari ai posti disponibili, maggiorato del 50 per cento. Coloro che superano il corso-concorso e sono collocati in graduatoria oltre i posti già autorizzati sono iscritti in un elenco a cui il Mibact attinge per la copertura di posti che man mano si rendono disponibili. Solo dopo aver esaurito tale elenco, il ministero può bandire nuovi concorsi.

Per approfondire i contenuti del Dl Agosto si rimanda agli articoli:
Dl Agosto in vigore: iniezione di risorse per scuole e messa in sicurezza del territorio
Dl Agosto: bonus alberghi elevato al 65% e rifinanziato fino al 2021

Tecnici (in tutto 315) per l'arsenale militare di Taranto 

Il Dl Agosto autorizza, inoltre, il ministero della Difesa ad assumere personale da impiegare per la «funzionalità e la compatibilità ambientale» dell'Arsenale militare di Taranto.  Le assunzioni  - previste per il triennio 2020-2022 - riguardano 315 unità di personale, con profilo tecnico (Area seconda, posizione economica F2), da selezionare mediante corso-concorso speciale, che sarà bandito dal Centro di formazione della Difesa. L'assunzione sarà con contratto di lavoro a tempo indeterminato, con obbligo almeno quinquennale di permanenza a Taranto.

Le modalità concorsuali saranno disciplinate con un decreto del ministro della Difesa di concerto con il ministro della pubblica amministrazione. Le procedure concorsuali possono essere bandite in deroga alle procedure di mobilità.

Stabilizzazione negli uffici per la ricostruzione

Per la ricostruzione dei territori colpiti dai terremoti del 2009 dell'Aquila e del 2016 del Centro Italia, gli enti locali, comprese le unioni dei comuni, possono assumere a tempo indeterminato coloro che lavorano a tempo determinato negli uffici speciali per la ricostruzione e nei comuni dei cosiddetti crateri.

di Mariagrazia Barletta

pubblicato in data: