Ostacoli al MuCEM

Un attacco "contro il tentativo di costruire un'architettura e un'estetica mediterranea": Rudy Ricciotti ha commentato con accenti polemici - secondo quanto riferisce laprovence.com - l'azione legale intrapresa da due associazioni di quartiere per bloccare la costruzione del nuovo MuCEM (Museo delle Civiltà d'Europa e del Mediterraneo).

In base al progetto dell'architetto francese, vincitore nel 2004 del concorso bandito dal Ministero della Cultura e della Comunicazione (vernier.gamsau.archi.fr), l'edificio, che rientra nel piano di interventi associati alla promozione di Marsiglia Capitale Europea della Cultura 2013 (eu2008.fr), dovrebbe sorgere "nel punto di congiunzione tra porto vecchio e porto industriale" (marseille.fr), svolgendo la doppia funzione di attrezzatura pubblica e "faro" rappresentativo affacciato sulla baia.

Il museo è concepito come un parallelepipedo vetrato, avvolto da una "rete" di calcestruzzo che, "ricavando spazi per prendere aria tutt'intorno", espande la superficie percorribile, oltre a determinare "sottili giochi d'ombra e luce" (marseille.fr). I cinque piani si sviluppano in un insieme messo in relazione con le emergenze monumentali preesistenti e, in particolare, con il Fort Saint Jean, a cui l'opera di Ricciotti dovrebbe essere collegata attraverso una passerella pedonale lunga 130 metri.

Il ricorso presentato dai cittadini, intenzionati a ottenere l'annullamento del permesso di costruire, rende comunque molto incerto il futuro della struttura, il cui costo è stato calcolato in 146 milioni di euro, per la maggior parte a carico dello Stato (marseille.fr): il rischio è che venga ritardato l'inizio dei lavori, con conseguente slittamento dei tempi di consegna. 

Galleria di immagini (da vernier.gamsau.archi.fr)

pubblicato in data: