Good Reggio Emilia 50×70

mostra

Reggio Emilia, 5 - 20 dicembre 2009

I destini del mondo in un poster. Il progetto raccoglie intorno ai grandi temi sociali la comunità internazionale della comunicazione

Comunicazione sociale in duecento poster 50×70: un colpo d’occhio di forme e colori che attirano l’attenzione del passante, anche quello più distratto. E la curiosità si trasforma in impatto forte davanti a quelle singole immagini che sanno far riflettere.

Il 5 dicembre 2009 (fino al 20 dicembre in Viale Allegri, fino al 6 gennaio alla Coop Reggio Est), si inaugura Reggio Emilia la mostra itinerante Good Reggio Emilia 50×70 un progetto di comunicazione sociale che vede la partecipazione dei più famosi creativi provenienti diversi Paese del mondo. Il programma si apre alle ore 11 con l’inaugurazione nella sede di Coop Reggio Este alle ore 16 lungo viale Allegri, con allestimento live e dj set partire dalle ore 12.

La mostra a cura di Pasquale Volpe e l’agenzia di comunicazione Qubic Italia è un racconto visivo che ha l’intento di sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema dei diritti e della comunicazione sociale, attraverso la produzione di opere grafiche create da graphic designer, art director, copywriter con l’intento di mettere a disposizione delle organizzazioni internazionali non profit partner del progetto – Amnesty International, Amref, Emergency, Greenpeace, Lila, Unicef e WWF – un database gratuito di strumenti di comunicazione utilizzabili per le loro campagne di sensibilizzazione.

Le opere grafiche intendono rappresentare in modo originale e incisivo sette temi di interesse globale identificati dall’UNESCO come problematiche cruciali della nostra età contemporanea: il lavoro minorile, i cambiamenti climatici, il diritto alla salute, l’emergenza nucleare, la guerra al terrorismo, l’AIDS e i diritti delle donne. Le opere esposte per Good Reggio Emilia 50×70 sono state valutate e selezionate da una autorevole giuria di fama internazionale composta da: Timo Berry (Finlandia), Yossi Lemel (Israele), Alain Le Quernec (Francia), Luba Lukova (USA), Chaz Maviyane-Davies (Zimbabwe), Armando Milani (Italia), Woody Pirtle (USA), Fukuda Shigeo (Giappone), Massimo Vignelli (USA) e Lourdes Zolezzi (Messico) MarjaneSatrapi (Turchia).

L’iniziativa è promossa dal Comune di Reggio Emilia – Assessorato alla Cultura, Assessorato Coesione e Sicurezza Sociale, Centro Interculturale Mondoinsieme, Scuola di Pace di Reggio Emilia, in collaborazione con Reggio nel Mondo, Coop Nordest, Coopselios e Scuola Internazionale di Comics di Reggio Emilia.

L’intero progetto Good 50×70 è nato dalla curatela di Pasquale Volpe e Tommaso Minnetti, in collaborazione con le Associazioni Amnesty International, Amref, Emergency, Greenpeace, Lila, Unicef e WWF, realizzata sotto l’Alto Patrocinio dell’Unesco e si avvale dell’endorsment di Agi, Icograda, Beda, Adi e Aiap.

&#43 info: http://good50x70.org/2009/http://vimeo.com/2999392

pubblicato in data:

, , , ,